Chi di voi è soddisfatto della sua vita materiale?

dibattiti filosofici e aziende.
Avatar de l'utilisateur
Cuicui
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3547
iscrizione: 26/04/05, 10:14
x 3

da Cuicui » 28/09/05, 16:41

La sete di potere e l'accumulo di beni materiali sono in genere comportamenti nevrotici. Rivelano un'ansia legata a esperienze traumatiche che sono diventate inconsce (sensazione di essere in pericolo di morte a causa della nostra debolezza e delle nostre carenze, ad esempio durante la vita fetale o la prima infanzia).
0 x

electropop
Ho scoperto econologic
Ho scoperto econologic
post: 4
iscrizione: 28/09/05, 09:51

da electropop » 29/09/05, 20:37

:o beh dico pazzo per le ghiandole la tua frase!
0 x
Avatar de l'utilisateur
Cuicui
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3547
iscrizione: 26/04/05, 10:14
x 3

da Cuicui » 29/09/05, 22:15

electropop ha scritto:: o bene dico così fa impazzire le ghiandole la tua frase!

No
Sofferenza inconscia dovuta a paure e carenze troppo lontane per essere ricordata, li abbiamo tutti. L'importante è non compensarli eccessivamente (compensarli eccessivamente) "recitandoli" a discapito degli altri e di se stessi. Possono anche avere un'azione molto positiva: motivarci a inventare sistemi che migliorano il nostro ambiente di vita.
Ascoltando te stesso (in particolare le sensazioni fisiche), puoi rendere consapevoli queste sofferenze inconsce per purificarle e vivere agendo di più per piacere. :P e meno per necessità :(
0 x
MobyleX
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 51
iscrizione: 03/12/04, 18:37
Località: Meudon - Francia

da MobyleX » 29/09/05, 22:38

Cuicui ha scritto:Ascoltando te stesso (in particolare le sensazioni fisiche), puoi rendere consapevoli queste sofferenze inconsce per purificarle e vivere agendo di più per piacere. :P e meno per necessità :(

Cosa intendi con "ascoltando te stesso"?
0 x
Dream è vera libertà, è la speranza, nessuno può fermare.
Avatar de l'utilisateur
Cuicui
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3547
iscrizione: 26/04/05, 10:14
x 3

da Cuicui » 30/09/05, 01:30

Nella vita di tutti i giorni, quando siamo coinvolti nell'azione, difficilmente sentiamo cosa sta succedendo in noi stessi. L'iperattività è persino, per noi poveri nevrotici, un buon modo per anestetizzarci del nostro malessere esistenziale. Il problema è che è estenuante e può eventualmente portare a problemi di salute.
Se smettiamo di muoverci e prendiamo il tempo di ascoltare noi stessi, possiamo diventare consapevoli delle sensazioni che in tempi normali non proviamo, in particolare le tensioni fisiche che inconsciamente manteniamo e che fanno parte delle nostre "difese".
Le difese hanno lo scopo di impedire alla nostra coscienza di accedere all'Inconscio che contiene le sofferenze che una volta abbiamo represso per non essere distrutte dallo stress :(
Ma oggi, le nostre condizioni di sicurezza sono infinitamente migliori rispetto a quando eravamo molto giovani, quando la nostra sopravvivenza dipendeva da un ambiente che non era sempre affidabile.
I nostri sentimenti repressi non minacciano più la nostra sopravvivenza.
Se riusciamo a sentire le difese (prima) e i sentimenti repressi (poi), il mantenimento delle difese, in particolare delle tensioni fisiche, diventa inutile. Segue un rilassamento fisico e psicologico e un serio risparmio di energia che può essere utilizzata per vivere meglio. :P piuttosto che difenderci dai nostri sentimenti repressi.
Abbasso lo spreco di energie psichiche! Facciamo pantonizzare la nostra coscienza!
0 x

Avatar de l'utilisateur
A2E
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 235
iscrizione: 15/12/04, 11:36
Località: la porta d'ingresso 16

da A2E » 30/09/05, 10:58

grazie per aver illuminato la pecorella smarrita "Sigmund": rolleyes:
io stesso cambio continuamente e, inoltre, mi chiedo molto spesso perché questa vita (molto breve, a proposito) non può essere realizzata nel materiale e lavorare sempre di più per pagare i crediti al consumo perché abbiamo voglio un po 'di capriccio di tanto in tanto questa non è la vita reale che!
da parte mia mi piace particolarmente la diminuzione: meno acquisti inutili = meno crediti al consumo = meno imperativi di lavoro, non guardo più la TV, non ascolto più la radio (tranne le previsioni del tempo), non leggere più nessun giornale o rivista, non discutere più della vita materiale o mercantile o di qualsiasi cosa abbia una relazione diretta o indiretta con il consumo se non per denunciarlo, credetemi o no, sono così diverso ora che non vorrei partire per niente indietro, vado avanti e in senso buono perché ascolto solo il mio cuore e ho finalmente trovato la mia REALE libertà di pensare !!! :D : Rolleyes:
0 x
neant
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 298
iscrizione: 12/02/06, 12:47

da neant » 12/02/06, 17:47

Lo stesso per me, TV, non ne ho a casa, il mio consumo dipende dal cibo, da alcune parti del pc, dalla connessione e tutto il resto.
Sono disoccupato, odio la società di oggi. Odio lo spreco, la politica, la merda in TV.
Il mio hobby preferito è una passione e anche un lavoro, purtroppo non pagato, con l'aiuto di un piccolo gruppo di appassionati progettiamo un generatore solare.
All'arrivo, vorremmo offrire questo generatore a un prezzo molto competitivo al fine di vedere finalmente il capitalismo e questa politica di racket e il massimo profitto in calo.
Sono stufo, ho 32 anni, in tasca, niente lavoro. La mia carriera è diventata più diplomatica da quando ho preso due lezioni e meno lavoro.
È rivoltante, non sono contento, passo molto tempo su Internet a fare ricerche ed è vero che le persone in generale sono stufate, ma non è ^ nella misura in cui cambiano le loro abitudini. vita.
Penso che ci voglia uno shock per sconvolgere tutto, e quello shock avverrà presto, quando il petrolio diventerà costoso, e quindi scarso. Presto vedremo la nascita di una nuova società, ne sono convinto, sarà finita per le persone che credono che il denaro faccia felicità, perché penso che attraverseremo una crisi economica molto grave e il denaro sta andando molto perde il suo valore. In cambio, prenderanno il posto persone piene di conoscenza e conoscenza, fioriranno coloro che erano precedentemente schiavi e prigionieri delle loro celle d'oro.
Non vedo l'ora di vedere la fine del petrolio, ma in realtà questa crisi sarà l'avvento di energia libera e pulita e inizieremo una vita pacifica con rispetto reciproco.
Pazienza, lascia che gli inquinatori sfruttino i loro ultimi sospiri, tutto ciò che è iniziato alla fine ...
0 x
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 57017
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1926

da Christophe » 13/02/06, 00:41

Paldeolien ha scritto: Presto vedremo la nascita di una nuova società, ne sono convinto, sarà finita per le persone che credono che il denaro faccia felicità, perché penso che attraverseremo una crisi economica molto grave e il denaro sta andando molto perde il suo valore.


Non pensi di dire così bene: https://www.econologie.com/forums/il-faut-sa ... t1484.html

Penso che questo argomento ti interesserà.

ps: per la tua disoccupazione la disoccupazione, se questo può rassicurarti, siamo almeno 3 ingegneri disoccupati su questo forum (compresi me, ENSAIS e un ENSAM) ...
Dernière édition par Christophe il 17 / 01 / 12, 19: 11, 1 modificato una volta.
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - MIGLIORIAMO I NOSTRI SCAMBI SU FORUM - Pubblica un articolo su Econology e Google News
Avatar de l'utilisateur
bojourvous5094
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 212
iscrizione: 20/03/05, 20:11
Località: Levis, QUEBEC

Gioie e dolori ...

da bojourvous5094 » 14/03/06, 04:36

Ti offro un testo di Khalil Gibran, uno dei miei autori preferiti. A volte le persone possono esprimere alcuni aspetti della vita meglio di noi ... : Wink:

______________________


"Raccontaci di gioie e dolori".

E lui rispose

"La tua gioia è la tua tristezza senza maschera.

E lo stesso pozzo da cui provengono le tue risate è stato spesso riempito di lacrime.


E come sarebbe altrimenti?

Più la tristezza scava nel tuo essere, più può contenere gioia.

La tazza che contiene il tuo vino non è la stessa che è stata cotta nel fuoco nel forno del vasaio?

E il liuto che allevia la mente non è forse lo stesso legno che è stato scavato dal coltello?

Quando sei gioioso, contempla le profondità del tuo cuore: scoprirai che ciò che ti porta gioia è ciò che ti ha dato tristezza.

E quando sei triste, guarda di nuovo nel tuo cuore e vedrai davvero che stai piangendo per la tua delizia.



Alcuni di voi dicono: "Al contrario, la tristezza è maggiore".

Ma ti dico che sono intimamente collegati.

Arrivano insieme e quando uno di loro viene a sedersi da solo vicino a te al tuo tavolo, ricorda che l'altro si è addormentato sul tuo letto.



In verità, sei come il vassoio di un equilibrio tra i tuoi dolori e le tue gioie.

È solo vuoto che tu sia immobile ed equilibrato.

Quando il custode del tesoro ti solleva per pesare il suo oro e il suo argento, le tue gioie o dolori devono necessariamente andare su o giù. "

------------------------------------- : Idea:
0 x
Avatar de l'utilisateur
bojourvous5094
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 212
iscrizione: 20/03/05, 20:11
Località: Levis, QUEBEC

Successo ....

da bojourvous5094 » 14/03/06, 22:14

Qui tocchiamo un argomento molto ampio che porta a diverse riflessioni ...
Ti do altre idee a cui pensare se hai tempo .... : Idea:
_______________________________________

Successo

"Essendo giovane, ho spesso creduto che il successo sarebbe sempre caduto direttamente dal cielo senza il mio intervento ...

Un giorno, il successo mi ha lasciato andare e ho dovuto ripensare il mio modo di pensare da cima a fondo ...

Ho ascoltato le persone che mi dicevano che per avere successo devi essere fortunato.

Altri ancora mi hanno detto che era una possibilità.

Infine, il più pessimista ha detto "che sono nati per un panino", per spiegare la loro sconfitta ...

Le esperienze della mia vita mi hanno portato a meditare sul mio ruolo da svolgere per garantire un felice destino ...

Osservando me stesso, osservando le persone, ho capito che ogni essere umano aveva la stessa fortuna, aveva le stesse capacità, aveva lo stesso diritto alla felicità e quella possibilità non esisteva ...

Sì, ho capito che abbiamo deciso i nostri successi ...

Non ha senso, secondo me, cambiare il nostro esterno, i nostri vestiti, la nostra macchina, la nostra casa, i nostri amici, i nostri genitori.
È inutile, e inizia alla fine ...

Tutto ciò che dobbiamo cambiare è il nostro modo di pensare, il nostro interno. Poi, molto lentamente, alcuni dei nostri amici cambieranno, i nostri vestiti, la nostra macchina ...

Se accettiamo che il nostro giusto atteggiamento è il padrone della nostra vita, non rimane nulla
può fermarci nella nostra marcia verso il successo ...

Ho imparato dalle mie esperienze che è una storia di causa ed effetto.
Noi raccogliamo ciò che seminiamo ...

Non possiamo imbrogliare o mentire, facciamo parte del pensiero universale ...

L'atteggiamento giusto è l'unico modo per salire al rango di donne e uomini che si dice siano benedetti dagli dei ...

Gli uomini e le donne che si dice siano benedetti dagli dei sono, in effetti, umani comuni che sono stati in grado di abbattere le barriere che impedivano loro di avanzare. Questi ostacoli superati, sono stati in grado di accrescere la loro forza interiore e la loro spiritualità, il che conferisce loro una creatività senza confini che li porta direttamente al successo delle loro vite. »Autore: Marcel Gagnon
0 x


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Società e Filosofia"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 15