Fukushima al livello INES 7: disastro industriale o l'inizio della fine dell'Antropocene?

Solo un mese fa, abbiamo scritto un primo racconto sul disastro di Fukushima, paragonandolo a Chernobyl con un punto interrogativo, leggi " Disastro nucleare di Fukushima, l'altra Chernobyl? il 15/03/2011 alle 11:49 ″. Oggi questo punto interrogativo non è più rilevante poiché le autorità giapponesi hanno classificato il disastro di Fukushima a livello INES 7. 7 è il livello raggiunto da Chernobyl. Il livello più alto di un incidente nucleare.

La situazione da un mese è quindi peggiorata, l'abbiamo seguita il più possibile in argomento dedicato al disastro che non meno di risposte 1000 in un mese! Questo è un record per nostra forums!

Fukushima devastato

Fukushima devastato, simile ad un bombardamento! Fonte.

ma con la guerra in Libia, i mass media francesi hanno ampiamente estromesso il disastro nucleare a favore di quest'ultimo. C'è da chiedersi se l'intervento libico non sia stato accelerato a tal fine dalle autorità francesi (la Francia è il Paese con la maggior parte dell'elettricità "nucleare" al mondo)! Ma dobbiamo anche ammettere che, da parte giapponese, la trasparenza delle informazioni sull'evoluzione della situazione non c'è. Leggi questo articolo cronologico di Le Monde: Fukushima, 1 mese di errori di comunicazione...

La situazione sembra ancora un po 'controllato! Quindi le ipotesi folli sono considerati, come, dagli Stati Uniti, bombardare la centrale elettrica per "affogarla" nell'oceano!! Da non perdere un parrucchino, Areva ha colto l'occasione per svelare al pubblico il suo progetto " Flex Blue ”reattore nucleare trasportabile e… sottomarino! Sostenere che l'acqua fosse il modo migliore per ridurre il rischio di perdite radioattive ... e la vita marina?

Leggi anche:  lampadine a basso Consomation: promemoria

Le lezioni del disastro

Anche se la situazione non si è ancora stabilizzata, possiamo già trarre insegnamento da questo disastro! Abbiamo appreso che, in passato, Tepco aveva avuto problemi di manutenzione, informazioni di sicurezza occultate, era stata oggetto di corruzione varia ... Dal disastro sembra che sia necessario minimizzare la gravità della situazione e soprattutto appare. una mancanza di "buone decisioni" ... noi "armeggiamo" cercando di salvare lo strumento industriale a dispetto della sicurezza sanitaria!

Quindi se la coppia "terremoto + tsunami" è una grande "sfortuna", il principale responsabile del disastro e del suo aggravamento non sarebbe il "capitalismo selvaggio"? Quello che mette i profitti ben prima della sicurezza umana? Continuazione e sviluppo di questa riflessione nell'argomento: le lezioni di Fukushima e l'energia e la globalizzazione industriale.

Néamoins questa catastrofe gli impatti economici sono globali, come l'aumento del prezzo del petrolio può anche essere un'opportunità! L'opportunità di migliorare il "sistema", di cambiare la nostra mentalità, di fare a meno di questa energia, di ridurre i consumi energetici ...

Leggi anche:  La guida pratica per lo sviluppo sostenibile pubblicato da ADEME

A livello individuale, ognuno di noi può, ad esempio, scegliere di interrompere il più possibile il riscaldamento con l'elettricità (nucleare): cambiando la modalità di riscaldamento (e un'alternativa sostenibile a riscaldamento elettrico sono molteplici), con la firma di un contratto di verde o ancora più semplicemente abbassando il termostato ...

La nostra ricerca durante questo "mese nucleare" ci ha fatto scoprire anche una videointervista del 1961 con Boris Pregel, ingegnere nucleare, che voleva collocare centrali nucleari urbani nella città. Un colloquio molto istruttivo con il senno di poi, da soppesare, al contrario, sul comportamento di decisione del Quebec di respingere la soluzione nucleare.

Verso la fine dell'Antropocene?

Chernobyl, il saldo finale è stato stimato tra il 500 e 1000 miliardi, ha contribuito alla caduta del comunismo nell'URSS. Ci è stato detto che era la catastrofe di un sistema economico morente che non sarebbe mai potuto accadere in Occidente: ci avevano mentito ...

E se il capitalismo di oggi stesse morendo come il comunismo del tempo? Visto le recenti crisi successive del sistema economico e finanziario, è possibile pensare che Fukushima contribuirà all'evoluzione del "cattivo capitalismo", il capitalismo estremo, quello che pone i profitti di una minoranza ben prima del benessere della maggioranza ...

Leggi anche:  Il deserto del Mu'us avanza in media di 126 m ogni anno

Evoluzione, speriamo, verso un capitalismo più "umano" ... forse più econologico ...

E 'ancora libero di sognare e non siamo gli unici a farlo dal momento che il mondo titolava un articolo la fine dell'antropocene...

Christophe Martz

Per saperne di più e di ritorno link:
- Argomento di follow-up dell'evoluzione cronologica a Fukushima
- Immagini, mappe e grafica su Fukushima
- Confronto dei decessi per tipo di energia
- Capire l'energia nucleare
- Le lezioni di Fukushima e globalizzazione
- Intervista a Boris Pregel
- La non-nucleare in Quebec
- La situazione patrimoniale e costi Chernobyl
- Comprendere le crisi economiche e finanziarie
- Fukushima o la fine dell'Antropocene

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *