E se partecipassi alle giornate senza telefono nel 2024?

Dal 6 all'8 febbraio 2024 si svolgeranno le Giornate Mondiali Senza Telefono...

Il 3 aprile 1973 Martin Cooper, un ingegnere della Motorola, sperimentò per la prima volta la chiamata da un cellulare! Cinquant'anni dopo, il dispositivo ha conquistato il nostro pianeta fino a diventare uno degli oggetti più essenziali e utilizzati. Ma allora, perché organizzare queste giornate senza telefono?

Un compagno a volte un po’ troppo invasivo

L’utilità del cellulare non ha più bisogno di essere dimostrata. Una studio pubblicato dall'INSEE rivela che il 95% della popolazione francese di 15 anni o più possedeva un telefono cellulare nel 2021. E negli anni le funzionalità offerte si sono moltiplicate, non più limitate alle semplici chiamate e SMS.

  • Allarmi e sveglia
  • calcolatrice
  • Contapassi
  • macchina fotografica
  • Blocco note e strumenti organizzativi
  • App per il monitoraggio delle notizie
  • App di gioco e intrattenimento
  • App per lo shopping online

Questi sono solo alcuni esempi delle funzionalità ora disponibili. Una scelta così ampia, che può succedere che lo strumento invada la vita quotidiana dei suoi utenti. È anche molto probabile che tu abbia già affrontato una delle seguenti situazioni:

  • Partecipare a un pasto durante il quale i presenti sono più assorbiti dal cellulare che dalla conversazione
  • Chiama o invia messaggi di testo a qualcuno nella tua stessa casa o anche nella tua stessa stanza
  • Trascorri diverse ore giocando o scorrendo le applicazioni del tuo smartphone a scapito dei tuoi obblighi
  • Provare un'intensa frustrazione quando uno dei tuoi messaggi rimane senza risposta per un periodo di tempo che ritieni troppo lungo

Se non è possibile vietare l’uso dei cellulari, pensare a questo tipo di comportamenti può permettere di rivedere positivamente il nostro utilizzo del dispositivo mobile, per dargli un posto più appropriato nella nostra vita. Questa è la riflessione su cui si discute durante i 3 giorni senza telefoni di questo mese di febbraio. Vediamo insieme come organizzarlo serenamente!

Alcuni spunti per una partecipazione positiva a queste giornate:

Come avrai capito, il cellulare è uno strumento piuttosto avvincente, e molto spesso totalmente incorporato nella nostra vita quotidiana. Quindi, sebbene l'evento sia stabilito dal 6 febbraio 2001 su iniziativa dello scrittore Phil Marso si chiama “giorni senza telefono”, l'intensità della tua partecipazione deve essere basata sulle tue capacità personali. Non si tratta qui di relegare il telefono nell'armadio per 3 giorni, per compensare ancora di più dal 9 febbraio. Non avrebbe molto senso.

Leggi anche:  Definizione di econologia, economia ecologica

Può essere, invece, l'occasione per organizzare, in famiglia o tra amici, un dibattito o un gioco sul tema:

  • Come usi il telefono?
  • Quante ore al giorno/alla settimana dedichi a questo?
  • Si riversa mai nella tua vita quotidiana?
  • Tutte le sue funzionalità sono essenziali?
  • O al contrario, ce ne sono alcuni che potresti eliminare facilmente?
  • Quali applicazioni pensi che portino davvero positività nella tua vita quotidiana?

Quindi ci sono così tante domande che puoi sollevare per alimentare il dibattito!!

Potrebbe anche essere il momento di farlo trascorrere un pasto/una serata disconnessi, e approfitta di questo momento per prenderti il ​​tempo di interagire con le persone presenti accanto a te. L'opportunità di tirare fuori dai vostri armadi i vostri giochi di carte e da tavolo.

Infine, è anche il momento di ricordare tutte quelle attività che ami ma che non trovi mai il tempo di fare (o di scoprirne di nuove). Ad esempio possiamo citare:

  • Disegnare, dipingere
  • hobby creativi
  • Puzzle e rompicapi
  • sportivo
  • La cucina

O anche riordina un po' la tua casa, e per portare a termine il lavoro che magari ti aspetta già da diversi mesi?

Cosa non fare

Abbiamo accennato in precedenza ad una serie di spunti pensati per aiutarvi a partecipare positivamente all'evento, ecco invece alcune insidie ​​da evitare per non trasformare la vostra avventura in una brutta esperienza:

Obbliga qualcuno a partecipare con te

Se hai deciso di allontanarti dalla tecnologia, dagli schermi e più specificatamente dal telefono per questi tre giorni, potrebbe sembrarti frustrante o addirittura deludente vedere che i tuoi cari, dal canto loro, continuano il loro consueto uso personale della tecnologia. Può quindi essere forte la tentazione di incoraggiarli (un po’ troppo fortemente) a lasciarsi andare. Tuttavia, come spiegato sopra, il telefono e gli strumenti tecnologici sono ormai entrati a far parte della vita di tutti i giorni. E una riflessione sul loro utilizzo deve restare una decisione volontaria e personale.. Esercitando troppa pressione con i tuoi amici o confiscando i telefoni della tua famiglia, rischi di provocare forti discussioni invece di riuscire a incitare la discussione. Il risultato ottenuto sarebbe quindi contrario allo spirito della manifestazione.

Leggi anche:  Pronto a buttare via Arte: l'obsolescenza pianificata non è una pratica recente

Non informare i tuoi cari della tua temporanea indisponibilità

Allo stesso modo, se di solito sei una persona facile da raggiungere, può essere sconcertante o addirittura preoccupante per i tuoi cari non poterlo fare per tutta la durata della tua disconnessione. Anche in questo caso la situazione può portare a conflitti e preoccupazioni da parte loro. Per evitare eventuali incidenti diplomatici, assicurati di avvisare le persone che hanno maggiori probabilità di contattarti durante la tua breve pausa tecnologica. Puoi spiegare brevemente le tue motivazioni e comunicare la data a partire dalla quale sarai nuovamente contattabile.

Decidere per capriccio di liberarsi definitivamente del cellulare

Una decisione affrettata è spesso una decisione che viene rapidamente annullata. Quindi, sarebbe un peccato regalare o vendere il tuo dispositivo, per poi ritrovarne uno nuovo qualche giorno/settimana/mese dopo. Tanto più che la fabbricazione dei telefoni cellulari è costosa in materie prime e soprattutto in metalli rari, e quindi la loro sostituzione prematura non è molto ecologica. L'occasione per ricordarlo i tuoi vecchi telefoni possono essere riciclati e che quando il tuo dispositivo richiede davvero la sostituzione, è possibile optare per il ricondizionato :

Fare un'escursione o un'escursione senza mezzi di comunicazione

Anche se può essere forte la tentazione di approfittare di questi pochi giorni di disconnessione per riconnettersi con la natura, D’altro canto può essere pericoloso farlo senza disporre di mezzi efficaci per allertare i servizi di emergenza in caso di incidente.. Quindi può essere molto utile riporre il cellulare e una batteria per caricarlo sul fondo dello zaino. Nella migliore delle ipotesi, trascorrerà la durata dell'escursione comodamente seduto tra due paia di calzini di ricambio mentre tu sperimenti giocosamente bussole, walkie-talkie o segnali di fumo. Ma in caso di incidente o se non riesci più a ritrovare la strada, ti sarebbe comunque possibile, in caso di emergenza, ricorrere ai suoi servizi.

Leggi anche:  Riconferma e crisi Covid: la fine dei consumi? Cambiamenti verso un mondo più verde

Fare riferimento ad altre attività digitali

Prenderti una pausa dal telefono ti sarà utile solo se l'approccio è accompagnato o da una riflessione sull'uso della tecnologia e degli schermi in generale, oppure da attività che non hai praticato abbastanza spesso in passato. Quindi a poco servirebbe non usare il cellulare, se in cambio decidessi:

  • per utilizzare il computer per eseguire le azioni che avresti fatto con il telefono
  • per trascorrere tutta la durata della tua pausa davanti ad un videogioco o davanti alla tv
  • per fare una maratona dei tuoi film o serie preferiti

Hai il resto dell'anno per praticare queste attività, approfitta della tua pausa per (ri)scoprire attività più improbabili. Ad esempio, potresti (ri)scoprire il piacere del giardinaggio?

Conclusione

Sei arrivato alla fine di questo articolo e sei pronto a decidere se prenderti o meno una pausa tecnologica quest'anno. L'occasione anche per ricordare che, se le giornate senza telefono si svolgono dal 6 all'8 febbraio, le riflessioni e le idee per le attività sopra proposte restano valide tutto l'anno. Non è mai "troppo tardi" per decidere di prendersi un po' di tempo per divertirsi insieme, o per praticare attività che non richiedano schermi!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *