HCCI: i ricercatori TU di Berlino sviluppano un motore pulito ed efficiente

I ricercatori dell'Università Tecnica di Berlino hanno sviluppato un primo prototipo di un motore HCCI (Homogeneous Charge Compression Ignition). Questo motore pulito ed efficiente potrebbe presto equipaggiare le auto
Personale.

Nel motore HCCI, il carburante viene miscelato in modo omogeneo con l'aria, come nella maggior parte dei motori a benzina oggi; l'accensione avviene invece per compressione, come in un motore diesel, ma a una temperatura molto più bassa. Questa temperatura di combustione inferiore e la maggiore proporzione di aria eliminano virtualmente le emissioni di NOx e minori perdite di pompaggio. Tutto sommato, l'aumento dei consumi è significativo.

Sono stati concessi ulteriori 2,2 milioni di euro per la prosecuzione del progetto, che dovrebbe proseguire per un periodo di 18 mesi. Il progetto riunisce diverse aziende (tra cui la società di sviluppo automobilistico IAV GmbH) e due gruppi di ricerca dell'Università Tecnica di
Berlino.

Ulteriori informazioni sulle nuove modalità di combustione HCCi e ACI

Leggi anche:  I biocarburanti, catena del settore breve o lungo?

Per ulteriori informazioni, contatti:
- Prof Frank Behrendt, TU Berlin, Institute for Energy Technology - tel
: +49 30 314 - e-mail: frank.behrendt@tu-berlin.de
- Insegnante. Helmut Pucher, TU Berlin, Institute for Road and Maritime Transport
- tel: +49 30 314 233 53 - e-mail: h.pucher@tu-berlin.de
Fonti: Handelsblatt - 08/06/2006
Redattore: Dimitri Pescia, dimitri.pescia@diplomatie.gouv.fr

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *