Idrogeno solare fotoelettrochimico o PEC

PEC House: un progetto di celle solari a idrogeno Secondo il BE de l'Adit

Sebbene non sia ancora una fonte di energia utilizzabile in senso stretto, l'idrogeno ha comunque un interesse di capitale come mezzo di stoccaggio. Tuttavia, la principale difficoltà attuale è riuscire a produrlo in modo “verde”. L'Istituto Federale Svizzero di Tecnologia di Losanna (EPFL) ha recentemente intrapreso lo sviluppo di una cella fotoelettrochimica (PEC) in grado di scomporre l'acqua in idrogeno e ossigeno sulla superficie stessa degli elettrodi. A differenza dei sistemi attuali, che consistono nell'associare una cella solare a un elettrolizzatore, il principale svantaggio dei PEC è la loro bassa efficienza. Tuttavia, l'EPFL spera di ottenere rendimenti intorno al 4,5% nel 2009 e al 7% nel 2011.

Il progetto è coordinato dall'EPFL Energy Center e pilotato dal Photonics and Interfaces Laboratory diretto dal Professor Michael Grätzel, inventore delle celle solari omonime che si ispirano alla fotosintesi delle piante per convertire l'energia solare in elettricità. Questo lavoro fa seguito a quelli realizzati alla fine degli anni '90 in collaborazione con i professori Jan Augustynski a Ginevra e Gion Calzaferri a Berna e che avevano permesso la costruzione di una "cella tandem" fotoelettrochimica, i cui risultati sono stati promettente. Questa cella combinava un semiconduttore con una cella di colorante, che aumentava l'ingresso elettrico richiesto per la reazione di dissociazione dell'acqua.

Leggi anche:  ONU: ottenere il diritto all'autonomia energetica sulla UDHR

Il nuovo progetto, chiamato PECHouse, tenterà di migliorare questo dispositivo sviluppando materiali più stabili. In effetti, l'ostacolo principale allo sviluppo di questo tipo di cella è trovare materiali che resistano alla corrosione mantenendo un prezzo accessibile. Con un budget di circa 3,1 milioni di euro, PECHouse è supportato dall'Ufficio Federale dell'Energia e potrà beneficiare delle competenze e delle capacità di EMPA, il laboratorio federale dedicato ai materiali.

Sito Web PECHouse: http://pechouse.epfl.ch
Michael Grätzel, Laboratorio di fotonica e interfacce, EPFL - tel: +41 21 693 31 - e-mail: michael.graetzel @ epfl.ch

Fonte: "L'EPFL si lancia nella corsa all'idrogeno solare" - Le Temps - 17/06/2008

Altro:

- PECHouse, cella di idrogeno solare mediante fotoelettrochimica
- Idrogeno solare per concentrazione solare

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *