Lampade a LED: quali sono i loro vantaggi ecologici?

Le abitudini di consumo degli ultimi cinquant'anni hanno notevolmente trasformato la faccia del pianeta. Oltre a invadere un po 'di più ogni giorno negli spazi naturali, vitale per la sopravvivenza di innumerevoli specie animali e vegetali, l'uomo moderno attinge sempre più e sempre più abbondantemente nelle risorse naturali della Terra, lontano dal essere infinito.

Il nostro ambiente soffoca gradualmente sotto la pressione che gli viene imposta dallo stile di vita contemporaneo. Oggi è dovere di tutti agire per la protezione del pianeta e la conservazione delle specie selvatiche. Tutti, al loro modesto livello, possono agire in questa direzione. Ciò comporta in particolare semplici gesti quotidiani che, anche se sembrano insignificanti all'inizio, acquisteranno peso e importanza una volta mescolati con gli sforzi di tutti.

Le smistamento e riciclaggio dei rifiuti, o la gestione equilibrata delle risorse idriche, sono buoni esempi. Il consumo di energia misurato è anche una parte importante del salvataggio del pianeta. Sotto molti aspetti, l'uso della tecnologia LED consente di ridurre drasticamente il consumo di elettricità e quindi la sua impronta ecologica, senza modificare radicalmente il suo stile di vita.

Un lungo Durata della lampada a LED

Uno dei principali beni ecologici di Luci a LED sta nella loro durata eccezionalmente lunga. Lontano dagli apparecchi di illuminazione tradizionali, sia incandescenti, fluorescenti o alogeni, gli apparecchi a LED mostrano in media una capacità da cinque a dieci volte superiore. Alcune lampadine a LED possono effettivamente funzionare per più di quindici anni senza mai fallire o perdere la qualità dell'illuminazione.

Un utente medio sarà soddisfatto dei propri apparecchi a LED per molti anni, senza la necessità di sostituirli. La necessità di produrre lampadine viene quindi automaticamente ridotta. Anche le emissioni di gas serra, inerenti alla produzione industriale, sono drasticamente ridotte. Sono state inoltre ridotte le quantità di risorse necessarie per la fabbricazione dei bulbi, per il loro imballaggio o per il loro trasporto. Più che un semplice interesse economico per l'utente, la lunga durata degli apparecchi di illuminazione a LED è un impegno di azione a favore della conservazione del pianeta.

Leggi anche: Pompe di calore: questa è davvero energia rinnovabile? Vantaggi e svantaggi

Lampade ecologiche a LED

Eccellente resa luminosa

L'interesse ecologico delle lampade a LED può essere visto anche nell'efficienza della loro emissione luminosa. La luce che producono è sia meglio distribuita nello spazio, più potente e più efficiente. A differenza delle lampadine tradizionali che emettono i loro raggi in tutte le direzioni, le lampadine a LED orientano la luce in una direzione molto specifica. Solo alcuni di essi, abilmente disposti in una stanza, sono necessari per ililluminazione ideale di un posto. Il loro uso evita così un enorme spreco di energia, perso nel produrre una luce inutile e inefficace. L'uso di due luci a LED invece di sei punti fluorescenti riduce significativamente il consumo di energia della casa.

Oltre a contribuire alla riduzione delle emissioni di gas serra dannose per il pianeta, le lampade a LED partecipano efficacemente alla mitigazione dell'inquinamento luminoso. Questo aspetto spesso dimenticato, tuttavia, è una componente essenziale dell'equilibrio di un ecosistema. Troppo inquinamento luminoso può avere effetti negativi duraturi sulla fauna e sulla flora selvatiche locali. Naturalmente, i raggi delle lampade a LED sono più concentrati, distribuiti uniformemente e tendono a diffondersi meno attorno a loro. Le luci a LED non disturbano l'oscurità circostante, necessaria per il corretto sviluppo della flora e della fauna circostante. La scelta dell'illuminazione esterna a LED è di particolare interesse per le persone che cercano un'illuminazione ecologica ed efficiente.

Leggi anche: caldaia a legna Buderus Logano G211

Basso consumo energetico

Le lampade a LED sono notevolmente ragionevoli in termini di consumo energetico. Si stima attualmente che oltre il 95% dell'energia consumata dalla lampada venga trasformata in luce e che solo il 5% si dissipi sotto forma di calore. Rispetto ai vecchi metodi di illuminazione, le lampade a LED richiedono quindi molta meno energia per produrre una quantità uguale o persino maggiore di luce.

Molto interessante per le fatture e il budget dell'utente, è soprattutto un punto primordiale nella lotta per la conservazione del pianeta. Se per far funzionare l'illuminazione è necessaria meno energia, ciò porta sistematicamente a una riduzione della domanda di elettricità. Le centrali elettriche producono meno e quindi rilasciano meno gas nocivi nell'atmosfera.

Potente LED E27

Un'assenza di prodotti tossici

Nessun elemento tossico è contenuto o prodotto dagli apparecchi a LED. È bene sapere che le lampade a incandescenza contengono mercurio sotto forma di gas, necessario per il loro funzionamento. Una lampadina a incandescenza lanciata negligentemente o persa in natura, una volta rotta, rilascia il suo mercurio che poi viene a macchiare il terreno della sua tossicità. Anche in piccole quantità, il mercurio può essere una fonte di avvelenamento per gli esseri viventi che lo ingeriscono e quindi rappresenta un potenziale pericolo per il pianeta. Il trattamento degli apparecchi d'illuminazione a incandescenza fuori uso richiede ingenti investimenti per liberarli dei loro componenti chimici. Le lampade a LED sono perfettamente e facilmente riciclabili.

Leggi anche: Credito d'imposta per nuove caldaie a bassa temperatura o a condensazione

Inoltre, è interessante notare che le lampade a LED non emettono calore quando sono in funzione. Inoltre non producono raggi ultravioletti. Alcune persone possono avere sensibilità particolarmente sviluppate verso uno di questi elementi e possono soffrirne quotidianamente. L'unico scopo di una lampada a LED è soddisfare l'utente producendo un'illuminazione adeguata, efficiente e costante.

Riciclaggio facile

Per ripetere il punto precedentemente descritto, la completa assenza di prodotti tossici porta a un più facile riciclaggio delle lampade a LED. Le emissioni di carbonio, legate alle risorse umane utilizzate per il trattamento degli apparecchi di illuminazione, sono molto più basse rispetto all'illuminazione tradizionale. Poiché il processo di riciclaggio è meno complesso, richiede meno strumenti e macchine specifici e quindi meno risorse naturali per mantenerli in funzione.

Ancora più interessante, la stragrande maggioranza delle lampade a LED sono ora realizzate con materiali riciclati. L'intero ciclo di vita di un apparecchio a LED fa parte di una logica sostenibile, del tutto vantaggiosa per l'ambiente. Più che una semplice illuminazione domestica, è quindi una vera illuminazione ecologica.

Una domanda a riguardoilluminazione? Visita il nostro forum illuminazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *