lampade economiche, campo elettromagnetico minimo

Uno studio condotto dalla Fondazione per la ricerca sulla comunicazione mobile per conto dell'Ufficio federale dell'energia (UFE) e dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) mostra che la radiazione elettromagnetica delle lampade economiche è all'interno stesso ordine di grandezza della radiazione delle tradizionali lampade a incandescenza.

I risultati non suggeriscono che l'uso di lampade economiche potrebbe mettere a rischio la salute. D'altra parte, queste lampade contribuiscono in modo significativo al risparmio energetico. Utilizzate al posto delle lampade a incandescenza e alogene, risparmiano circa 1800 GWh, o 3% del consumo svizzero di elettricità.

Contatti:
- Ufficio federale dell'energia (UFE) -
http://www.suisse-energie.ch
- Gregor Durrenberger - Fondazione per la ricerca sulle comunicazioni mobili - tel
: + 41 1 632 28 15
- Georg Klaus - Maxwave AG - tel: + 41 43 299 70 07
- Felix Frey - Ufficio federale dell'energia - tel: + 41 31 322 56 44
- Beatrix Kuttel - Ufficio federale della sanità pubblica - tel: + 41 31 322 95
05
Fonti: comunicato stampa dell'Ufficio federale dell'energia (UFE),
2 / 12 / 2004 "Lampade economiche: campo elettromagnetico minimo",
http://www.suisse-energie.ch

Leggi anche: Regno Unito e Svezia sono sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi del protocollo di Kyoto

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *