Combustibili convenzionali "bio": un bilancio ambientale ed energetico catastrofico

Gli studi scientifici colpiscono l'etanolo - »Due studi scientifici hanno appena messo in discussione l'interesse dello sviluppo dell'etanolo come biocarburante alternativo alla benzina.

1 - In primo luogo, uno studio scientifico americano pubblicato in Bioscience conclude che l'etanolo per il carburante riduce la biodiversità, aumenta l'erosione del suolo e consuma grandi quantità di acqua - (...)

2 - Uno studio anglo-americano, pubblicato sulla ricerca sulle risorse naturali, che stima "che non ci sono benefici energetici nell'uso della biomassa delle piante per produrre combustibile". Secondo i ricercatori dell'Università di Cornell e Berkeley, il processo di produzione di etanolo dal mais richiede il 29% di energia in più rispetto a quello che l'etanolo può produrre come combustibile e quello del legno al 57% di di più. I risultati del biodiesel sembrano essere dello stesso ordine con un fabbisogno energetico per produrlo il 27% più importante dell'energia rilasciata come combustibile per la soia e il 118% per il girasole (...) "- Diario ambientale

Leggi anche: Buon sviluppo dell'energia eolica in Francia!

Nota sull'econologia:

Affinché queste analisi siano complete, sarebbe utile condurre studi simili su petrolio e combustibili fossili. Vale a dire, vedere il loro impatto complessivo sulla loro intera catena di "produzione" e non solo a livello di uso finale. Quello che sembra essere il caso ora ...

Questi studi dovrebbero tenere conto, ad esempio, ma non solo, dei seguenti punti:

1) Prospezione
2) Estrazione
3) Trasporto di greggio
4) Raffinazione del greggio
5) Trasporto di prodotti finiti

Inoltre, per essere ancora più globali, sarebbe necessario tener conto del "costo" (econologicamente parlando) delle guerre ("preventive" o meno) per il petrolio (e risorse fossili in generale, incluso l'uranio). Tali costi verrebbero logicamente trasferiti nella parte 1) Prospezione.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *