Le compagnie petrolifere convocate per essere cittadini

PARIGI (Reuters) - Il ministro dell'Economia ha annunciato che chiederà alle compagnie petrolifere di abbassare il prezzo del carburante alla pompa.

Alla domanda su France 2, Thierry Breton non ha escluso un'imposta eccezionale sui loro profitti, se non si comportano come "cittadini aziendali".

Ha precisato che venerdì 16 settembre a Bercy riunirà "tutti gli attori del settore petrolifero", che attualmente stanno registrando risultati record grazie all'impennata del prezzo del petrolio.

"Ho detto loro che mi aspettavo da loro proposte concrete e tangibili, perché la situazione lo richiede", ha detto il ministro, sottolineando che il prezzo di un barile era "praticamente raddoppiato in un anno".

"Chiederemo loro di comportarsi come cittadini aziendali", ha aggiunto. “Ad esempio, possiamo immaginare che riducano il prezzo alla pompa, vale a dire restituiscono ai francesi (…) una parte dei profitti eccezionali corrispondenti a una situazione eccezionale. "

Leggi anche:  Energia elettrica: il consumo di energia e di stand-by: HP All in One Printer

Si potrebbe anche chiedere alle compagnie petrolifere di "investire in modo significativo" in programmi di energia rinnovabile o "auto pulite".

Per saperne di più

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *