Le compagnie petrolifere essere cittadini sommati

PARIGI (Reuters) - Il ministro dell'Economia ha annunciato che chiederà alle compagnie petrolifere di abbassare il prezzo del carburante alla pompa.

Alla domanda su France 2, Thierry Breton non ha escluso un'imposta eccezionale sui loro profitti, se non si comportano come "cittadini".

Ha detto che si incontrerà venerdì 16 settembre a Bercy "tutti gli attori del settore petrolifero", che attualmente stanno generando risultati record grazie all'aumento dei prezzi del petrolio.

"Ho detto loro che mi aspettavo proposte concrete e tangibili da loro, perché la situazione lo richiede", ha detto il ministro, che ha sottolineato che il prezzo di un barile era "praticamente raddoppiato in un anno".

"Chiederemo loro di comportarsi come cittadini aziendali", ha aggiunto. “Ad esempio, possiamo immaginare che ridurranno il prezzo alla pompa, vale a dire, restituiranno ai francesi (...) una parte degli eccezionali profitti corrispondenti a una situazione eccezionale. "

Leggi anche: Apertura della prima stazione di servizio a bio-etanolo dalla Svizzera

Le compagnie petrolifere potrebbero anche essere invitate a "investire significativamente" nelle energie rinnovabili o nei programmi "macchine pulite".

Per saperne di più

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *