I due partner della Normandia per un polo di "motorizzazione" della competitività

Alta e Bassa Normandia hanno chiesto congiuntamente la creazione di un cluster di competitività incentrato sulla motorizzazione che è stata battezzata "energia, propulsione e sviluppo sostenibile". Questo polo può contare sul tessuto industriale locale che ha importanti stabilimenti specializzati nella raffinazione di petrolio (Total, ExxonMobil), elettricità (tre centrali nucleari), automobile (Renault, PSA) e aeronautica (Snecma, Hurel Hispano). Compreso il subappalto delle PMI, questo potenziale è stimato in circa 350 aziende. Oltre a questi stabilimenti industriali, ci sono organizzazioni di addestramento come Insa a Rouen e laboratori come il Complesso di ricerca aerotermochimica interprofessionale (Coria) a Rouen e il Centro nazionale per la ricerca tecnologica (CNRT) sui materiali di Caen. L'associazione del Madrillet Technopole di Rouen, specializzata nella combustione di motori, era responsabile dell'installazione del progetto. In autunno, il governo ha lanciato un invito a presentare progetti affinché, nelle regioni, le imprese, le organizzazioni di formazione e i laboratori di ricerca si uniscano per creare gruppi di competitività. Questi cluster le cui candidature devono essere presentate entro il 28 febbraio beneficeranno di sussidi e incentivi fiscali.

Leggi anche: Convertitori catalitici, fonte di inquinamento?

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *