Le stagioni non sono più puntuali

A causa del riscaldamento globale, l'inizio delle stagioni è cambiato di quasi una settimana.

Uno studio coordinato dall'Università Tecnica di Monaco ha appena dimostrato che la primavera in Europa inizia da 6 a 8 giorni prima rispetto a 30 anni fa. Per realizzare questo studio, che oggi è il più importante al mondo in materia, gli scienziati hanno osservato 550 specie di piante selvatiche e coltivate in 17 paesi europei. L'obiettivo dei ricercatori era correlare la temperatura con l'aspetto di fiori, frutti e cambiamenti di colore delle foglie.

Anche se non si aspettavano un tale ritardo, gli scienziati hanno appena evidenziato una nuova conseguenza del riscaldamento globale.

Fonte

Leggi anche:  Test delle prestazioni su climatizzatore reversibile Inverter Airton

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *