L'intensità energetica globale sta diminuendo

L'intensità energetica, la quantità di energia necessaria per produrre un'unità di PIL, è diminuita in media dell'1,5% a livello mondiale dal 1990. Restano disparità di intensità energetica molto forti: è inferiore del 25% alla media. media mondiale per Giappone, Europa occidentale, America Latina e Asia meridionale, ma superiore del 40% per Nord America e Oceania. La Cina, che aveva il più alto livello di intensità energetica nel 1980, ha visto la sua intensità energetica calare quattro volte più velocemente del resto del mondo: ora è nella media mondiale. Sono alcune delle conclusioni di uno studio sulle politiche energetiche di 63 paesi del mondo realizzato da Ademe nell'ambito del World Energy Council. Lo studio “Politiche e indicatori di efficienza energetica nel mondo” valuta l'efficacia delle varie misure di politica energetica adottate in questi 63 paesi.

Altro:

Leggi anche:  I francesi sempre più preoccupati per il riscaldamento globale

- Sito web Ademe, clicca qui.
- Intensità di petrolio ed energia, confronto di alcuni paesi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *