Locomotiva ibrida diesel a vapore, la Kitson Still

La locomotiva Kitson-Still Diesel-Steam

Di Alain Lovato

In un momento in cui un barile di petrolio viene scambiato a $ 54 e quando i nostri leader stanno ancora una volta prendendo in considerazione il risparmio energetico, dobbiamo pentirci che vari esperimenti promettenti, condotti molto tempo fa, n non è stato perseguito o ripreso da allora.

Clicca sulle immagini per ingrandirle

locomotiva ibrida

Uno di questi promettenti esperimenti ebbe luogo nel campo della trazione ferroviaria nel 1924, vale a dire solo 80 anni fa. A quel tempo, stavamo già cercando di risparmiare ... carbone, carburante per le locomotive a vapore. Le locomotive a vapore avevano un'efficienza di circa il 10% (quando non era 7 o 8) e, soprattutto, richiedevano una manutenzione molto pesante. L'aumento del costo del lavoro in questi anni del primo dopoguerra ha quindi spinto le ferrovie a cercare di utilizzare attrezzature di trazione più economiche. Dove la trazione elettrica non era un'opzione, abbiamo pensato molto presto alla trazione diesel; Il problema stava al momento nella trasmissione; Non sapevamo come trasmettere le grandi potenze necessarie per trainare i treni, dai motori diesel alle ruote della locomotiva. In questo contesto, la società Kitson, di Leeds, ha sviluppato una macchina assolutamente straordinaria, consentendo di soddisfare i requisiti sopra menzionati; Avere una macchina di trazione diesel con una trasmissione affidabile e comprovata. Per fare questo, questa compagnia ha dotato questa locomotiva di un motore assolutamente sorprendente: il motore Still, che conosceva le sue ore di glorie su macchine fisse e marine.

Leggi anche: servizio leggero

locomotiva diesel a vapore

In un motore diesel convenzionale, fino al 35% dell'energia termica fornita dalla combustione di gasolio o olio combustibile viene trasformata in energia meccanica. In altre parole, è quasi il 65% dell'energia del motore, che si perde sotto forma di calore, nei gas di scarico. L'idea di Still era quella di recuperare gran parte di queste calorie, riscaldare una caldaia e produrre vapore, che veniva utilizzato nel motore diesel / a vapore.

treno ibrido

La società Kitson costruì quindi una locomotiva dotata di 3 motori Still. I motori erano a doppio effetto; Diesel da un lato e vapore dall'altro, e potrebbe essere guidato solo dal vapore. Un bruciatore a nafta consentiva di aumentare la pressione all'avvio della macchina; a 10 km / h, il carburante è stato iniettato sul lato diesel. Dopo aver raggiunto la piena potenza dopo 2 turni, l'alimentazione di vapore è stata quindi interrotta, fino alla fermata successiva, a meno che non fosse necessario integrare la potenza, ad esempio in una forte rampa.

Leggi anche: La scelta di una bicicletta per la città

kitson ancora locomotiva

Può sembrare sorprendente interrompere la fornitura di vapore, ma ciò è dovuto alla particolarità della trazione su rotaia; Lo sforzo massimo è richiesto all'avvio, quindi è necessaria solo una potenza inferiore per mantenere la velocità. Nel motore Still, il fatto di richiedere la parte diesel dei motori, ha permesso di mantenerli in temperatura e di recuperare le calorie nella caldaia che ha svolto il ruolo di accumulatore di energia. La trazione del vapore avrebbe causato la caduta della temperatura del diesel, che, aggravata dal consumo di vapore, avrebbe causato la caduta della pressione nella caldaia.

I motori Still avevano un'efficienza di quasi il 40% in più rispetto ai motori a combustione interna dell'epoca e la locomotiva Kitson-Still consumava circa un quinto di un equivalente motore a vapore. Ma avrebbe richiesto ingenti investimenti per ottimizzarlo, aumentarne la potenza e consentire la commercializzazione di questo prototipo molto promettente. La compagnia Kitson non poteva permetterselo e, nonostante il grande successo delle dimostrazioni, fallì e la Kitson-Still cadde nell'oblio.

Leggi anche: Download: energia e potenza utili per spostare un'auto, calcoli, analisi ed equazioni

locomotiva

Alain Lovato

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *