senso economico o ecologico?

Le energie alternative sono portati fino ad oggi per alleviare le domande legittime degli abitanti.
Questo per alleviare ogni potenziale sfiducia che possono avere nel loro governo.

Tuttavia, dietro le parole, non accade nulla.

È facile rendersene conto quando iniziamo ponendoci domande semplici, come le ragioni che hanno spinto l'uso dell'elettricità a 50-55Hz. Infatti, in questo caso specifico, una frequenza molto più alta avrebbe portato alla realizzazione di un'apparecchiatura adeguata, quindi a parità di energia erogata sarebbero stati sufficienti appena 24 volt. Ma questo non coincideva con gli "interessi economici". Ora capiamo meglio cosa significa. (Nota econologica: maggiore è la tensione, minori sono le perdite di linea. Qual è lo scopo di utilizzare 24 V per trasportare la corrente?)

Infatti, non fare nulla, non pensare, e rendere inutili tutte le osservazioni innovative, perché si infrangono come onde su ciò che già esiste. Ciliegina sulla torta avvelenata, infine, vi diciamo che se fosse esistita una soluzione migliore l'avremmo già utilizzata, se non altro per ragioni (pseudo) economiche.

Leggi anche:  CO2, pubblicità auto è illegale in Europa

Grazie a Internet si sta rapidamente diffondendo la notizia che è da molto tempo che non esistono energie e idee intelligenti, ma sono compresse il più possibile in un clima di incredulità accompagnato da insulti gratuiti per i loro autori qualificati come illuminati. . È molto divertente non è vero? Nella maggior parte delle civiltà essere illuminati era una qualità molto rispettata.
Questo ci riporta ai veicoli a idrogeno, il cui aspetto è modulato il più a lungo possibile per consentire alle industrie di costituire i monopoli e le garanzie che ne consentono la sopravvivenza.

Tutto è connesso. L'economia mondiale è basata sull'energia, e se l'energia diventasse una merce libera e inesauribile, nessuna industria potrebbe competere con le industrie farmaceutiche, il cui mercato è equivalente.

Con questi mercati illegali, i poteri vengono mantenuti perpetuando la brutalizzazione delle popolazioni e garantendo loro gli arricchimenti finanziari che sembrano renderle felici.

Leggi anche:  Il ministro fan dei motori puliti: non lo avevamo notato.

Nell'Europa dell'Est stiamo già valutando la comprensione che la molteplicità delle tecniche è complementare e non competitiva, come i moderni mulini a vento, l'energia solare o geotermica, e anche quella a cui nessuno aveva pensato fino ad allora, l'energia delle maree.

Ma ancora una volta dubito che queste deturpazioni dei paesaggi, anche se non riescono a contrastare l'impulso di creare nuove centrali nucleari criminali, siano ancora un modo di girare intorno al cespuglio di cui un piccolo numero di nessuno conosce veramente il contenuto, si tratta ovviamente di questa energia libera e interminabile scoperta da Tesla all'inizio del secolo.

L'unico fatto che è scomparso negli ultimi 20 anni della sua vita, che nessuno si è preoccupato di interessarsi al resto del suo lavoro e che non era stato inventato nulla di nuovo dopo la bomba nucleare lì a 50 anni, ne ha abbastanza per far sorgere seri dubbi sulla credibilità del silenzio che sta per perpetuarsi e intralciarci.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *