Newsletter finanziaria: olio, spaventami!

Nonostante il terrorismo sempre presente, i mercati stanno gradualmente entrando nel periodo estivo. Il barile di greggio sembra già nel periodo invernale! A più di $ 60 negli ultimi giorni, lo shock petrolifero continua quindi e le sue conseguenze sono ancora davanti a noi. La crescita economica rimarrà vigorosa e "affamata di energia" sia negli Stati Uniti che in Asia, sarà sostenibile in questo contesto di petrolio costoso?

Gli operatori, insufficientemente rassicurati dall'aumento delle quote deciso dall'OPEC, sono ridotti a tutte le ipotesi al rialzo (fino a $ 100 al barile!) Ma bisogna ricordare che l'effetto recessivo, quindi autoregolante, sarebbe quindi vigoroso soprattutto in Cina.

Tuttavia, vi sono buone notizie per le società e i loro azionisti in un contesto macroeconomico travagliato, l'indebolimento dell'euro nei confronti di tutte le valute. Il taglio dei tassi della BCE non si sta ancora verificando dopo mesi di stagnazione e le ragioni di questo riaggiustamento sono chiare:

Leggi anche: PDA e Smartphone: software gratuito per il calcolo dell'elettricità

- sfiducia politica in Europa dopo il fallimento dei referendum costituzionali,
- significativo differenziale a breve termine dopo il sesto aumento dello 0,25% nel FES,
- immancabile vigore della crescita americana e cinese.

Pertanto, anche se i dati sottostanti per il tasso di cambio del dollaro rimangono negativi, il ritorno a una parità più conforme dell'euro non mancherà di fungere da boccata d'aria fresca per un'Europa con crescita asfissiata ... L'Italia, ad esempio, oggi è gravemente colpita dalla ricollocazione, a causa della mancanza di terziarizzazione sufficiente della sua economia.

Le grandi società europee aperte al mercato internazionale troveranno un posto più ampio al tavolo della globalizzazione degli scambi. Gli investitori, protetti dagli alti rendimenti da dividendi e dall'animazione delle operazioni finanziarie quotidiane, devono chiaramente continuare a favorire le azioni per il futuro a spese delle obbligazioni.

Il livello dei tassi lunghi sembra gridare alla recessione! Il rinnovo degli indici gli indica il ritorno netto della fiducia ... È quindi senza dubbio troppo presto per definire la tendenza sottostante. Ma come un barometro che cade in un cielo senza nuvole, la minima cautela raccomanderà di prendere profitti regolari prima delle vacanze e di costruire una tasca monetaria per l'inizio dell'anno scolastico.

Leggi anche: EconoTV, comunità ecologica e il canale TV

Buone vacanze !

Fonte: www.boursorama.com

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *