noci del sapone: Domande frequenti

Nota: per motivi di stabilità dei prezzi, il negozio econologico non offre più dadi di lavaggio. Grazie per la vostra comprensione. Se sei importatore di Nuts, puoi contattarci per offrirci un'offerta.

Altro: dado di lavaggio sul forum

Le noci saponose sono gli scafi del frutto dell'albero del sapone Sapindus Mukorossi, un albero che cresce in India e ai piedi dell'Himalaya. Sono impregnati di un sapone naturale, la saponina, che si dissolve in acqua e lava delicatamente il bucato.


Noce di Sapindus Mukorossi

Lavare le noci sull'albero

Di fronte a questo nuovo modo di lavarsi i vestiti, alcuni rimangono perplessi e fanno domande che sono legittime. Quindi per rispondere una volta per tutte queste domande e dubbi, li abbiamo raccolti sotto forma di FAQ, con le risposte che possiamo fornire.

1) Perché importare gusci di noci da così lontano quando in Europa ci sono piante contenenti saponina?

Per difendersi dai parassiti (la saponina è un repellente naturale), molte piante contengono saponine come le castagne o gli spinaci, per esempio. Ma in quantità così piccole da non poter essere sfruttato. Solo le noci saponose contengono abbastanza per essere interessanti per determinate applicazioni, ma questa percentuale è solo del 5% mentre le noci saponose contengono tra il 15% e il 30%. Inoltre, la saponina si trova nella radice della saponaria, che comporta la distruzione della pianta mentre la saponina nelle noci saponose si trova nel guscio del frutto, che è sufficiente per raccogliere in autunno.

Leggi anche:  video tour virtuale del orto del pigro

2) Il trasporto dall'India o dal Nepal pone il problema del carburante e non è così rispettoso dell'ambiente.

Da questo punto di vista, la soluzione ideale sarebbe per tutti noi avere un albero del sapone nel nostro giardino: non lo facciamo.

Dobbiamo quindi confrontarci con la situazione così com'è se ci atteniamo ai detergenti convenzionali. Prendiamo l'esempio di una coppia senza figli:
-con i dadi del lavaggio: il suo consumo è in media di 100g per tre mesi, circa 2 anni con 1 kg.
-con la biancheria convenzionale, si consumerà per lo stesso tempo di lavaggio, circa i pacchetti 8 di 5 kg: si tratta di 40 kg di bucato.

Questi 8 pacchi devono ovviamente essere trasportati tra la fabbrica, il negozio e la casa.

Non tratteremo l'inquinamento chimico (a monte ea valle dell'uso) e l'energia incorporata necessaria per la produzione di detergenti perché le differenze da un detergente chimico a un altro sono troppo grandi e difficili da ottenere. (processi di produzione riservati). Ma è una scommessa sicura che importare 1 kg dall'India ha un impatto complessivo inferiore rispetto all'utilizzo di 40 kg di detergente chimico.

Alla luce di questo confronto, il problema del trasporto diventa un falso problema.

3) Comprare noci in India significa sfruttare i paesi del sud?

Attualmente non esiste ancora un'etichetta ufficiale del commercio equo e solidale per le noci di sapone. Ciò è dovuto al fatto che l'esportazione all'estero è molto recente e che le noci di sapone non provengono da culture organizzate.

In effetti, gli alberi di sapone crescono liberamente lungo le strade, nei giardini, dove trovano spazio: non sono cresciuti nelle fattorie industriali.

La raccolta delle noci per l'esportazione è quindi un'ulteriore fonte di reddito per molte famiglie. Le tariffe e le retribuzioni dei lavoratori per il condizionamento e la movimentazione sono in relazione a quanto si pratica nel Paese. L'uso della frutta a guscio aiuta a ridurre le disuguaglianze ...

4) I dadi di lavaggio sono biologici?

Le noci di sapone non possono essere considerate "biologiche" ai sensi delle certificazioni europee. Questo è per la buona ragione che attualmente non ci sono "allevamenti di noci saponose" e perché gli alberi crescono liberamente e non possono essere definiti dalle specifiche. La maggior parte di questi alberi cresce naturalmente e senza alcun trattamento chimico. Infatti, essendo la saponina un repellente naturale contro i parassiti, non avrebbe senso trattarli.

Leggi anche:  CFL speciali

Tuttavia, non è perché un prodotto cresce naturalmente che è certificato "biologico", è al contrario perché la sua produzione è controllata dall'inizio alla fine. Questi nomi giustificano prezzi di vendita più elevati ai consumatori, sebbene i prezzi non siano necessariamente trasferiti ai produttori.

Biologico non significa giusto e viceversa. Ma la fusione è spesso fatta da venditori senza scrupoli.

5) Secondo alcuni rapporti, tra cui alcuni sponsorizzati da produttori di detergenti organici, l'eccesso di saponina nell'acqua potrebbe influenzare la fauna acquatica.

Abbiamo fatto una prova di un decotto concentrato di noci saponose per studiarne il comportamento nel tempo. Dopo circa una settimana è comparsa della muffa sulla superficie. Ciò dimostra la rapidissima biodegradabilità della saponina contenuta nell'acqua. Sarebbe quindi necessario che grandi quantità di saponina venissero rilasciate istantaneamente nello stesso corso d'acqua per avere un impatto sulla fauna e in tutti i casi tale impatto sarà molto limitato nel tempo ... a differenza dei prodotti contenuti nei detergenti chimici!

Ancora una volta, devi guardare il quadro generale e confrontare. Se cerchi un bucato a impatto zero sull'ambiente, devi fare a meno del detersivo, o meglio ancora: non fare il bucato. Le noci saponose sono il miglior compromesso che conosciamo.

Noci secche
Noci secche

Altro: dado di lavaggio sul forum

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *