Apertura della prima stazione di servizio a bio-etanolo dalla Svizzera

WINTERTHOUR - La prima stazione di benzina svizzera che offre carburante a bioetanolo è stata aperta a Winterthur (ZH). Entro un anno, il distributore AGROLA intende inaugurarne 14 nel paese, di cui due nella Svizzera romanda, a Délémont e Châtel St-Denis (FR).

Offriranno il bioetanolo E85, un prodotto composto per l'85% da bioetanolo e per il 15% da benzina, ha affermato Stefan Feer, direttore di AGROLA. Il WWF e Greenpeace ne sono lieti per primi, ma ricordano che "non tutti i biocarburanti sono biologici".

L'ex mister svizzero Renzo Blumenthal è stato il primo a fare il pieno a Winterthur. Ma la stazione non dovrebbe vedere passare molti clienti entro settembre. Al momento solo un modello di auto può utilizzare questo carburante. I primi veicoli saranno commercializzati in Svizzera da settembre.

Queste auto costano in media 1500 franchi in più rispetto a un modello tradizionale comparabile, ha affermato un rappresentante del produttore scandinavo. E possiamo anche alimentarli con benzina.

Leggi anche: L'energia eolica offre più vento del previsto ...

Secondo l'Alcosuisse Federal Liquor Control Board, i veicoli alimentati a questo carburante emettono l'80% di CO2 in meno rispetto ad altri veicoli. Il bioetanolo E85 offre anche il vantaggio di essere più economico della benzina. A Winterthur, un litro costa 1,39 franchi, oltre il 20% in meno rispetto alla benzina senza piombo 95, ha osservato il direttore di AGROLA.

Le organizzazioni ambientaliste sono state soddisfatte dell'apertura della prima stazione di servizio per il bioetanolo in Svizzera. Ma il WWF e Greenpeace danno uno sguardo critico ai biocarburanti importati, che il Consiglio federale prevede di azzerare per incoraggiarne il consumo e ridurre le emissioni di CO2. Le materie prime utilizzate per realizzarle spesso non vengono coltivate ecologicamente.


Fonte : LeTemps.ch

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *