Intraprendere l'economia sociale e solidale (ESS)

Vorresti contribuire allo sviluppo di una società più giusta e sostenibile? Hai aspirazioni imprenditoriali? Inizia nell'economia sociale e solidale (ESS)! Nelle righe seguenti, presentiamo le molle dell'ESS e ti forniamo alcune chiavi per aiutarti ad avviare il tuo progetto.

L'ESS: presentazione

Se il suo principio ti sfugge, proviamo a definirlo e discutere i principali settori su cui si basa. La ricerca di significato, la preoccupazione per l'interesse generale, il futuro del pianeta ... possono essere tutti al centro delle preoccupazioni delle persone guidato da uno spirito imprenditoriale. Profili in grado di registrarsi nell'ESS, in l'obiettivo di conciliare l'economia e il sociale, qualunque sia la natura del progetto. L'SSE riunisce società di diritto privato, non profit o a scopo di lucro i cui attori vogliono rispondere alle molteplici sfide che affrontiamo: occupazione, istruzione, ecologia, ecc.

Nel dettaglio, questi possono, ad esempio, essere progetti mirati combattere povertà energetica, eliminare l'eccessivo indebitamento e promuovere il riutilizzo dei rifiuti.

I settori

In Francia, l'SSE rappresenta un po ' più lavori 6 su 10 nel campo dell'azione sociale. Rappresenta oltre la metà dei lavori sportivi e per il tempo libero (precisamente il 57%) e contribuisce in modo significativo alle attività finanziarie e assicurative con quasi un lavoro su tre nel settore.

Nei settori sociale e medico-sociale, le esigenze di assunzione sono diverse e varie. Le strutture interessate hanno in particolare bisogno di educatori, personale infermieristico, assistenti sociali e professionisti qualificati nella pulizia, nella ristorazione e nella manutenzione. Gli imprenditori sociali sono effettivamente nel contesto di a paese che invecchia, perché la Francia dovrà affrontare 700 pensioni entro il 000: altrettanti anziani che dovranno essere curati e sostituiti. Attualmente, ci sono circa 2025 stabilimenti che impiegano 222 milioni di dipendenti, pari al 000% del totale degli stipendi francesi.

Leggi anche: Opé2017, piattaforma partecipativa contro l'obsolescenza pianificata

economia sociale

La forma giuridica

Definito dalle sue pratiche e dal suo scopo, L'SSE non impone alcuna struttura giuridica particolare. Fondazione, cooperativa, mutua, utilità, impresa sociale ... dipende da te determinare quale si adatta meglio al tuo progetto. Per tua informazione, le associazioni hanno il più alto volume di occupazione solidale (78% contro il 13% per le cooperative). Ci sono microimprese così come grandi organizzazioni, imprenditori sociali con obiettivi differenziati, che scambiano le loro esperienze, ad esempio attraverso la rete Mouves. Anche il settore lo è popolare con gli indipendenti che aspirano a iniziare un'attività umana godendo dei benefici dell'imprenditoria autonoma, ampiamente elencati sulla piattaforma pole-autoentrepreneur.com.

Ecologia e SSE

Vorresti essere ispirato da concrete iniziative ecologiche già attuate dagli imprenditori? Studi e azioni ne hanno identificati alcuni: l'Agenzia regionale per l'energia per il clima (AREC) e la direzione regionale per l'ambiente e l'energia (DRIEE) dell'Ile-de-France hanno pubblicato un rapporto intitolato "Gli attori SSE che portano innovazione al servizio della transizione ecologica".

In questo documento, troviamo esempi di pratiche identificate nella regione di Parigi che rispondere a problemi ambientali. Pensiamo innanzitutto all'associazione Aurore, che si dedica alla coltivazione dei legami sociali e della solidarietà attraverso il giardinaggio, mentre l'associazione Au fil de l'eau si impegna ad avvicinare i cittadini ai loro corsi. organizzando solidarietà e attività ecologiche fluviali.

Leggi anche: Per una maggiore solidarietà tra capitale e lavoro, maggiore equità nella remunerazione

Dall'ecologico alle modalità di movimento più pulito

Il modo di lavorare, produrre e consumare sono altre dimensioni su cui gli attori SSE hanno un impatto notevole. Sempre nell'Île-de-France, diverse strutture si distinguono per le loro azioni virtuose. Prima di tutto, è Halage, che educa i dipendenti sui gesti eco-compatibili, Wimoov, che mobilita i partner di lavoro attorno a un progetto di mobilità sostenibile, l'associazione La Bouilloire fondata nel 2000 che viene illustrata razionalizzando le modalità di viaggio e il tempo di viaggio dei dipendenti ... Senza dimenticare IDEMU specializzata nella formazione di assistenti sociali nella prevenzione della povertà energetica.

Un progetto nel SSE? La pratica

Per completare il tuo progetto e diventare un giocatore SSE, ecco i passaggi principali da compiere.

Per prima cosa devi identificare un bisogno che sei in grado di rispondere : un'innovazione, una nuova organizzazione o combinando diverse competenze. Come un funzionario eletto sul campo, è nel tuo interesse partecipare alle riunioni di quartiere, interessarti a tutte le questioni locali e partecipare a eventi popolari per i professionisti. Per determinare un modello economico che trattiene l'acqua, è essenziale avere un'idea solida in anticipo e uno che offra davvero un servizio ai cittadini e al pianeta.

fare un inventario di progetti simili ai tuoi. Queste possono essere le persone che si stanno preparando ad avviare la propria attività e quelle che già soddisfano i bisogni identificati. Spetta a te considerare fino a che punto potresti diventare un valore aggiunto per questo tipo di progetto e non uno dei suoi numerosi sostituti.

Leggi anche: Philippe Séguin denuncia la truffa del debito pubblico

Sia per associazione che per altra forma di attività commerciale, devi necessariamente registrarti a approccio di pubblica utilità. Nessuna falsa umiltà: assumiti il ​​tuo impegno e attira il più possibile i riflettori sulla tua attività. Parenti, ex colleghi, stakeholder SSE che potresti aver già contattato, fare rumore e guadagnare credibilità dimostrando che il posizionamento è conforme ai principi dell'economia verde e unita.

Un piano aziendale concreto

Scrivere un business plan convincente è una condizione sine qua non anche nel mondo della solidarietà. Se il tuo progetto non è principalmente destinato a generare profitti, devi comunque costruire una cartella solida che aiuterà anche a darti credibilità con i tuoi interlocutori. Ti aiuterà nella tua ricerca di finanziamenti e partnership, così come nei tuoi sforzi di comunicazione.

Alla fine di questa fase, sarai ancora più attrezzato per promuovere il tuo progetto. Ricordalo la tua attività parteciperà sviluppo economico, ma soprattutto sociale e ambientale. Come tale, è particolarmente probabile che sia supportato da attori politici.

Hai un'idea? Un progetto di solidarietà, economia sociale e ambientale? Ne parliamo sul nostro forum dell'economia sostenibile

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *