Permessi di costruzione per una casa ecologica, quali passi?

La casa ecologica, chiamata anche eco-costruzione è un tipo di alloggio appositamente progettato per essere più ecologico, producendo meno inquinamento e consentendo risparmi energetici. Garantisce inoltre di ridurre il fabbisogno energetico della casa. La costruzione di una casa ecologica implica quindi l'uso di processi e materiali più rispettosi dell'ambiente. Ciò vale anche per le apparecchiature e gli impianti che devono consumare meno energia (impianto elettrico e di riscaldamento).

Ma soprattutto, si tratta anche di rispettare le normative vigenti in materia di rilascio di permessi di costruzione. Quali sono i passaggi per richiedere un permesso di costruzione per una casa ecologica e quali sono le tipologie di case ecologiche esistenti?

Richiedere il permesso di costruzione per a casa ecologica

La costruzione di una casa ecologica, come qualsiasi lavoro su larga scala, richiede l'autorizzazione di pianificazione da parte dell'amministrazione. Il rilascio di questo permesso sarà efficace solo se il progetto soddisfa gli standard di conformità previsti dalle regole urbanistiche della città in cui verrà costruita la casa.

Dove inviare la richiesta di permesso di costruzione?

La richiesta di permesso deve essere inviata per posta raccomandata con ricevuta di ritorno al municipio. Puoi anche archiviarlo direttamente, ma in ogni caso lo farà inviare 4 copie del documento. Fatto ciò, riceverai una conferma contenente un numero di registrazione e la data di inizio dei lavori dal dipartimento di pianificazione urbana. Per facilitare la costituzione della tua richiesta, è consigliabile rivolgersi a un architetto. Inoltre, questo ricorso è obbligatorio non appena si costruisce un edificio di oltre 150 m².

Leggi anche: La caldaia a legna da Windhager SilvaWIN

Le il tempo di elaborazione è di 2 mesi dal deposito della domanda, in particolare per la costruzione di una casa indipendente. L'assenza di una risposta implica l'accettazione in linea di principio, tuttavia, per rassicurarti, puoi richiedere un certificato al municipio.

È inoltre possibile utilizzare i servizi di specialisti che ti aiuteranno a costruire il tuo caso, per essere sicuri che rispetti tutti gli standard imposti. In questo modo ottimizzerai le tue possibilità di ottenere il permesso di costruzione, senza perdere tempo.

Quali documenti devono essere forniti per la richiesta?

I seguenti documenti devono essere allegati alla domanda di permesso di costruzione:

  • Un modulo CERFA per il permesso di costruzione corrispondente al tipo di lavoro (costruzione di una casa indipendente, annessi, ampliamento, ecc.) possibile scaricare da siti specializzati ;
  • Un piano terra della costruzione;
  • Un piano di situazione del sito;
  • Un piano di sezione del terreno;
  • Una nota descrittiva della terra e del progetto;
  • Un piano delle facciate e dei tetti;
  • Una fotografia della terra e del suo ambiente circostante;
  • Una fotografia del terreno che lo localizza nel suo ambiente distante;
  • Un documento grafico che illustra il progetto nel suo ambiente.

Si noti che, a seconda del tipo di costruzione e della situazione, l'amministrazione potrebbe richiedere documenti aggiuntivi.

permesso di costruzione

Quali sono i costi da considerare?

La domanda di permesso di costruzione è un processo gratuito. Tuttavia, dovrai pagare le tasse locali che includono la tassa sullo sviluppo, la tassa sulla proprietà e la tassa sugli alloggi.

D'altra parte, dovrai anche pagare le spese relative all'assunzione di un architetto o all'ufficio di progettazione. Essere accompagnati da un architetto, dovrai pagare le tasse di quest'ultimo che possono essere tra 50 euro HT / m² (con un minimo di 1500 euro) e fino al 15% del costo totale dell'opera a seconda del portata delle sue missioni.

Leggi anche: Download: energia, riscaldamento, isolamento e DPE: Attenzione alle truffe e bugie!

Infine, dovrai anche tenerne conto costi relativi allo studio termico, soprattutto se la tua costruzione supera i 50 m². L'ufficio di ingegneria termica può fatturare il suo servizio tra 50 e 750 euro tasse incluse.

Quale casa ecologica da costruire?

Costruire una casa ecologica può costare fino al 20% in più rispetto a una casa convenzionale, ma questo investimento pagherà in termini di risparmio energetico. Inoltre, questo tipo di costruzione è ammissibile per determinati aiuti e sussidi. Ecco i 4 tipi di bioedilizia che puoi considerare:

La casa positiva

La casa positiva è una casa indipendente dall'energia progettata per produrre più energia di quella che consuma. Per fare ciò, avrà una propria efficiente unità di produzione di energia, come i pannelli solari. Se questo tipo di costruzione è particolarmente costoso nelle opere, ti dà la possibilità di fare un ritorno sul tuo investimento rivendendo energia al tuo fornitore e risparmi sostanziali su base giornaliera.

La costruzione di una casa positiva costa tra 1500 e 3500 euro / m².

La casa bioclimatica

La casa bioclimatica utilizza le risorse naturali del suo ambiente immediato per garantire il risparmio energetico e un ambiente confortevole. Invece di utilizzare sistemi costosi (riscaldamento solare, pompa di calore), è sufficiente progettare la casa in modo da sfruttare le risorse naturali e utilizzare materiali isolanti.

Leggi anche: Equipaggia te stesso con attrezzature energetiche efficienti per ridurre le bollette

I lavori per la costruzione di una casa bioclimatica costano tra i 1500 e i 2500 euro / m².

La Casa della BBC

La casa della BBC è ampiamente usata in Francia quando si tratta di costruzioni ecologiche. BBC (Low Consumption Building) è un'abbreviazione a cui si riferisce un'etichetta che persegue l'obiettivo di limitare il consumo di energia di nuove costruzioni a una certa soglia.

Si noti inoltre che questa norma è stata resa obbligatoria per tutti i permessi di costruzione rilasciati dal 2013. Pertanto, in conformità con questa etichetta e il regolamento termico RT 2012, tutte le nuove case non devono superare i 50 kWh d energia primaria per m² all'anno.

La casa della BBC può essere costruita da 1200 a 1800 euro / m²;

La casa passiva

La casa passiva è una costruzione il cui consumo energetico è particolarmente basso. In effetti, per riscaldare l'intero edificio, vengono utilizzati il ​​calore prodotto dall'interno della casa, quello portato dal sole e quello proveniente dall'attrezzatura. Per quanto riguarda la casa bioclimatica, si presta particolare attenzione all'isolamento delle stanze della casae la quantità di luce solare è ottimizzata usando i vetri.

La casa passiva costa tra 1500 e 3500 euro / m².

Una domanda? Visita il forum bioedilizia

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *