phenoculture

Fenocultura, nome "ufficiale" della tecnica di permacultura con pacciamatura da fieno sviluppata per l'econologia

Iniziato in primavera 2014 su forums site, la tecnica di "permacultura" di Pacciamatura di fieno di Didier Helmstetter sta riscuotendo un successo crescente sia in termini di risultati di produttività che di popolarità, con molti giardinieri che testano la tecnica nei 4 angoli della Francia! Come promemoria, questa tecnica chiamata "L'orto del bradipo" di Didier Helmstetter è una tecnica di coltivazione che elimina la necessità di fertilizzanti, pesticidi e fungicidi, si basa sul principio della conservazione del suolo. diciamo di lasciare che la vita biologica (micro e macroscopica) lavori il suolo. Un nome "ufficiale" (e un po 'più serio) è stato appena scelto da Didier e da alcuni membri del forums. Dopo un po 'di dibattito, questa tecnica sarà quindi chiamata fenocultura.

Phénoculture è quindi un neologismo "made in Econology" (uno in più) che richiama da un lato la radice latina del fieno ("faenum" in latino) e un gioco di parole con "fen ... omenale" visti i risultati spettacolari ottenuto, viene naturalmente fenocoltura!

Leggi anche:  2010, carbonio o anno econological?

Ci eravamo proposti durante una discussione su forums le seguenti diverse possibilità: Feignoculture, Sanoculture, Fenoculture, Feignardinage e Phaenomaculture.

Didier parla di Phenoculture in questo video:

Di seguito un breve comunicato stampa che può essere utilizzato per la diffusione sul tuo blog, sui tuoi social network ...

Una nuova tecnica di orticoltura chiamata "Potager du Paresseux" e avviata da Didier Helmstetter in Alsazia.

La tecnica ha alcune somiglianze con la permacultura, ma meno restrittiva pur essendo più efficiente: prevede la coltivazione di un raccolto sotto uno strato permanente di fieno. Uno strato di fieno che fornisce sia nutrienti agli ortaggi, sia energia agli organismi viventi del suolo che lavorano per il giardiniere, che protegge il suolo dagli attacchi climatici e che blocca l'emergere delle erbacce annuali. Il risultato è che possiamo fare a meno della lavorazione del terreno, ma anche di qualsiasi prodotto chimico, siano essi fertilizzanti (anche “organici”) o prodotti di trattamento. Ottimizza la produzione riducendo al minimo tutti i vincoli, compreso il lavoro.

La tecnica è stata inizialmente proposta su questo forum dalla primavera 2014.

Sei libero di utilizzare queste informazioni per scrivere contenuti editoriali.

Didier H., iniziatore della tecnica
Christophe M, webmaster di econologie.com

Andare oltre:

Leggi anche:  Scarica DIA, freeware, software libero disegno tecnico e diagrammi schematici

Perché questo nome?
Tecnica del giardino pigro in sintesi
Il pacciame di fieno di Didier Helmstetter in dettaglio
Come iniziare un giardino pigro: consigli e trucchi?

10 commenti su "Fenocultura, nome" ufficiale "della tecnica di permacultura di pacciamatura del fieno sviluppata per l'econologia"

  1. Stupendo, mi piace leggere le tue informazioni, purtroppo sono abbastanza ignorante! per quanto riguarda il giardinaggio, avendo fatto solo 5 anni in agricoltura biologica, e avendo ancora molto da imparare, grazie per tutte le vostre (indicazioni)!

  2. Video molto buoni, molto interessanti. È solo un po 'strano nominare una tecnica a lungo descritta da Dominique Soltner con pochi dettagli pronti. Ora, se ciò rende possibile espandere ulteriormente la popolazione che coltiva in questo modo, è un'ottima cosa.

    Bonne continuation

    1. Trasmettere e condividere la conoscenza è sempre una buona cosa. Ma rivendicare tecniche che esistono da secoli nelle nostre campagne per brillare di fronte a cittadini e neorurali.
      Perché non dire solo a mio nonno o al vecchio contadino locale e ti spiego nel dettaglio il metodo che ho potuto studiare.

  3. La tecnica in questione mi interessa molto, ma perché "fenocultura?" »Phéno è il prefisso di composti fenolici, fenolo, una sostanza chimica! Per due secoli fene, fenile, fenolo sono stati termini decisi dai chimici da una radice greca. La parola fieno deriva dal latino e dà già derivati ​​come fenière, fienagione, l'ortografia fenocultura è scioccante e abbastanza assurda. Polifenoli, i cui flavonoidi sono interessanti nelle piante, e ... nel vino, ma fenocultura significa coltivare fenoli. Se la parola non fosse stata usata, sarebbe stata comunque da considerarsi come già adottata. Detto questo, probabilmente quest'inverno cercherò di coprire il mio giardino di fieno!

  4. Questo metodo è quasi perfetto ma trovo che la paglia dia ciuffi d'erba e proverò invece la pacciamatura del lino, della canapa o del miscantus.

    1. Il pacciame di lino o canapa, a differenza del fieno, non è equilibrato perché troppo carbonaceo.
      Ho trovato la suite in un file forum :
      "In assenza di fieno
      perché non provare i ritagli di erba?
      Due condizioni:
      - asciugatelo in uno strato sottile
      - aspetta che finisca di "fermentare" e riscaldare! " 

  5. Ho il fieno ... ho letto il libro ... ho 500 metri quadrati di giardino e ho fatto un test per la mia piantagione di zucca ... funziona e meno "stravagante" della permacultura ... Ok, il libro aveva alcune pagine che erano un po 'complicate per me ... ma ero tenace e ho capito bene il metodo ... Quindi pienamente per la stagione 2020.

  6. Bonjour à tous
    Ho iniziato a mettere il fieno nel mio giardino l'anno scorso
    Ma quest'anno ho un sacco di filo d'erba da ricrescere
    Qualcuno può spiegarmi

    1. Hai bisogno di uno strato di fieno sufficientemente spesso, di almeno 20 cm, in modo che i semi delle erbe infestanti non germogliano.
      Se il fieno viene messo a dimora troppo presto, ad esempio in autunno, lo spessore si “scioglie” durante l'inverno e nella primavera successiva alcune piante, soprattutto perenni, riescono ad incrociarsi. Devi tagliarli o strapparli o mettere un ulteriore strato di pacciame (che può essere qualcosa di diverso dal fieno).

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *