La pila a combustibile NAIT supera tutte le aspettative

Le porte sono state aperte lo scorso ottobre 14 sulla prima cella a combustibile ad alta tensione commerciale completamente operativa. installato
all'interno del Northern Alberta Institute of Technolgy (NAIT) e 1.3 crittografato
milioni, la cella a combustibile produce calore ed elettricità dall'ossigeno e dall'idrogeno, emettendo metà dell'anidride carbonica rispetto alle fonti energetiche tradizionali e 99% in meno di inquinanti particolati.

Con una potenza di 200kW, la batteria ha aperto circa il 10% del fabbisogno energetico di NAIT durante i test preliminari, riscaldando la piscina e le docce presso il Centro attività. Originariamente progettata per produrre 1 milioni di kWh durante la prima fase, la batteria ha superato tutte le aspettative con prestazioni superiori a 1,4 milioni di kWh, oppure
un aumento del 40% delle funzionalità scontate.
Celle a combustibile più piccole dovrebbero essere installate nel campus
avviare 2005 per corsi di ingegneria energetica. Inoltre, la cella a combustibile
Il Centro interpretativo del progetto di ricerca applicata del NAIT consentirà al pubblico
osservare il funzionamento delle celle a combustibile, apprendere la genesi
di questa tecnologia e capire l'interesse per cui rappresentano
la protezione dell'ambiente.

Leggi anche: PFE Pantone: più cifre!

Fonti: comunicati stampa NAIT, 14 / 10 / 2004
Editor: Delphine Dupre VANCOUVER,
attache-scientifique@consulfrance-vancouver.org

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *