Valore calorifico (PCI / PCS) di gas, combustibili e combustibili

Valore calorifico dei principali gas e combustibili liquidi o solidi: PCI e PCS.

Fonti: libri, internet, corsi di ingegneria ...

Altro:
- prodotti petroliferi e combustibili fossili Forum
- combustibili da petrolio
- combustione equazione e CO2
- carburanti alternativi, la sostituzione non convenzionale

potere calorifico superiore: PCS

Definizione: il potere calorifico maggiore del volume costante di un combustibile rappresenta la quantità di calore rilasciato dalla combustione dell'unità di massa del combustibile:

  • in ossigeno saturo di vapore acqueo,
  • i prodotti che reagiscono e i prodotti formati essendo alla stessa temperatura,
  • nello stesso recinto,
  • l'acqua formata essendo liquida.

Questo test è soggetto alla norma NF M 07-030 e utilizza un contenitore chiamato bomba calorimetrica.

La definizione di potere calorifico a volume costante non corrisponde alla combustione industriale che avviene a pressione costante, in un foro aperto, ma in realtà la differenza è piccola e generalmente trascurati.

Il PCS è "utile" quando si condensa l'acqua di combustione (ad esempio caldaia a condensazione).

calorifico inferiore: PCI

Il più delle volte il fumo lascia le superfici di scambio a una temperatura superiore al punto di rugiada. L'acqua viene quindi emessa sotto forma di vapore.

Leggi anche: Combustibili da petrolio: benzina, diesel, cherosene GPL e loro additivi

Il PCI viene calcolato sottraendo, per convenzione, dal PCS, il calore di condensazione (2511 kJ / kg) dall'acqua formata durante la combustione e possibilmente dall'acqua contenuta nel carburante.

Se il carburante non produce acqua, allora il PCS = PCI.

miscele potere calorifico

L'analisi precisa di un gas o di un liquido consente di calcolare il suo potere calorifico a partire dal potere calorifico dei suoi componenti utilizzando la relazione:

PCm = somma (xi * PCI)

Con:

  • PCm: potere calorifico della miscela
  • PCi: potere calorifico dei componenti
  • xi: frazione di massa di ciascun componente

Unità caloriche

Il potere calorifico è espresso in:

  • kcal / kg
  • kJ / kg
  • kWh / kg (= 861 kcal / kg)
  • TEP / tonnellata (= 10000 thermies / tonnellata) (TEP: tonnellata equivalente di benzina)

Le altre unità (unità principale) sono le seguenti:

  • milithermy / kg (= kcal / kg) (non utilizzato)
  • therm / tonnellata (= kcal / kg) (non utilizzato)
  • BTU / libbra (= 0,5554 kcal / kg) (anglosassone)

Per il gas: non espresse al kg ma Nm3.

gas calorifico

PCI / PCS kcal / Nm3

  • Idrogeno: 2570 / 3050
  • Monossido di carbonio: 3025/3025 (PCI = PCS in quanto non vi è formazione di acqua)
  • idrogeno solforato: 5760 / 6200
  • Metano: 8575 / 9535
  • Etano: 15400/16865
  • Propano: 22380 / 24360
  • Butano: 29585 / 32075
  • Etilene: 14210/15155
  • Propilene: 20960 / 22400
  • Acetilene: 13505 / 13975
Leggi anche: Download: energia e potenza utili per spostare un'auto, calcoli, analisi ed equazioni

potere calorifico dei combustibili liquidi. PCI / PCS in kcal / kg

  • Esano 10780 / 11630
  • Octane: 10705 / 11535
  • Benzene: 9700 / 10105
  • Stirene: 9780 / 10190
  • olio pesante: 9550
  • Olio combustibile: 10030 (= 11.7 kWh / kg o 9.9 kWh 0.85 / densità L)

potere calorifico dei combustibili commerciali

Combustibili gassosi:

  • povero di gas naturale: 9.2 kWh / Nm3
  • ricco di gas naturale: 10.1 kWh / Nm3
  • Butano: 12.7 kWh / kg o kWh 30.5 / 3 Nm7.4 o kWh / L (liquido) per 15 ° C
  • Propano: 12.8 kWh / kg o kWh 23.7 / 3 Nm6.6 o kWh / L (liquido) per 15 ° C

(Punto di ebollizione: butano 0 ° C, propano -42 ° C)

Combustibili liquidi:

  • olio da riscaldamento: 9.9 kWh / L
  • Olio di luce: 10.1 kWh / L
  • 10.5 medio di carburante kWh / L
  • olio pesante: 10.6 kWh / L
  • Olio extra pesante: 10.7 kWh / L

Combustibili solidi:

  • Carbone: 8.1 kWh / kg
  • Coke: 7.9 kWh / kg
  • Antracite 10 / 20: 8.7 kWh / kg

calorifico varia in kCal / kg

  • Legno (umidità 30%): 2800
  • Legna secca: 4350 o 5 kWh / kg
Leggi anche: L'effetto Casimir

2 kg di legno secco quindi producono approssimativamente l'equivalente di 1 L di petrolio

Emissioni di CO2

Il problema posto dall'emissione di gas a effetto serra da parte dell'industria rende necessario considerare i combustibili dal punto di vista dell'emissione di CO2 generata dal loro uso.

La tabella seguente riporta le emissioni di CO2 di diversi combustibili per unità di potere calorifico.

Unità: Tonnellate CO2 PET sul PCI

  • Idrogeno: 0
  • Gas naturale: 2,37
  • GPL: 2,67
  • olio pesante: 3,24
  • Olio combustibile: 3,12
  • legno secco: 3,78

Fattori di conversione in PET

Coefficienti di conversione in TEP (Tonne Oil Equivalent) di varie fonti energetiche:

  • Carbone-Bricchetti: 1T = 0,619 punta
  • Lignite carbone poveri: 1T = 0,405 punta
  • Coke: 1T = 0,667
  • coke di petrolio: punta 1T = 0,762
  • Propano del butano: 1T = 1,095
  • olio combustibile denso (FOL): 1T = 0,952
  • olio da riscaldamento (FOD): 1T 1200L = = 1 punta
  • Elettricità: 1000kwh = 0,222
  • Specie: 1T 1320L = = 1 punta
  • Super Carburante: 1T 1275L = = 1 punta
  • Diesel: 1T 1200L = = 1 punta

Altro:
- prodotti petroliferi e combustibili fossili Forum
- combustibili da petrolio
- combustione equazione e CO2
- carburanti alternativi, la sostituzione non convenzionale

1 commento su "Potere calorifico (PCI / PCS) di gas, combustibili e combustibili"

  1. ciao .. il mio consumo annuo è 10000KW / AN media su 6 anni di super combustibile BP è 700 970 euro anno dopo il prezzo del carburante per una casa 110 M2. sperando con gli ingegneri della ricerca della valle dell'energia di avere un olio BIO così vicino al rifiuto del gas energetico. Buona lettura.tchao.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *