programma Civitas

Quattro anni dopo il suo lancio, il programma europeo CIVITAS ha selezionato 17 nuovi progetti urbani volti a combattere la congestione del traffico urbano e l'inquinamento atmosferico. Tra questi, sei sono trasportati dalle città dei nuovi paesi membri dell'Europa.

CIVITAS riunisce un gruppo di città impegnate nella lotta alla congestione e all'inquinamento legati al traffico urbano. Questo traffico è responsabile di oltre il 10% di tutte le emissioni di CO2 nell'Unione Europea, il 98% delle quali è generato da veicoli privati ​​e commerciali. Insistendo su un necessario "cambiamento radicale basato su un approccio integrato" (vedi box), CIVITAS vuole promuovere "soluzioni interessanti per la sostituzione delle auto private nelle aree urbane", e "la sostituzione del 20% del diesel e del diesel con altri carburanti. benzina utilizzata nel settore dell'autotrasporto entro il 2020 ”. Chiaramente meno auto nelle città, più trasporti pubblici e soprattutto più carburanti puliti!

Sei città che affrontano l'aumento delle automobili

Quasi quattro anni dopo il lancio di CIVITAS e la prima selezione di 19 città nel 2001 (comprese Lille e Nantes), nel 17 sono stati selezionati 2004 progetti di città, di cui sei da nuovi paesi membri: Estonia, Ungheria, Romania , Polonia e Slovenia. Una notizia che Loyola de Palacio, vicepresidente della Commissione europea responsabile per l'energia e i trasporti, ha accolto con favore quando è stata annunciata la selezione: “In questi paesi, i comuni devono far fronte al rapido aumento flotta di veicoli e diminuzione dell'uso del trasporto pubblico. Voglio supportare le autorità locali nei loro sforzi per sviluppare e testare nuove politiche di transizione volte a mantenere una quota elevata di trasporto pubblico, a piedi e in bicicletta ”.
Se non conosciamo ancora la natura dei progetti delle 17 nuove città (tra cui La Rochelle e Tolosa per la Francia) che beneficeranno di un budget di 50 milioni di euro (35% del finanziamento complessivo completato dalle città e partner), quelli delle città selezionate nel 2001 sono promettenti e concreti, come quello che è stato implementato a Lille Métropole.

Leggi anche:  C3 CNG Gas City

L'esempio incoraggiante di Lille

Lille, entrata nel programma CIVITAS nel 2001, ha voluto continuare la sua ricerca per produrre e utilizzare il proprio… combustibile pulito: combustibile metano, un gas derivante dalla digestione dei fanghi degli impianti di depurazione. Questo biogas, rinnovabile e con un soddisfacente bilancio ambientale, è allo studio come fonte di energia pulita in grado di sostituire i combustibili fossili. Per continuare la sua esperienza pilota (diversi autobus e un impianto di produzione) condotta dal 1997 su questo biogas, Lille è stata selezionata nel programma TrendSetter (in collaborazione con Graz, Monaco, Stoccolma e Pecs), uno dei quattro programmi CIVITAS Ha permesso di effettuare studi di fattibilità per produrre combustibile metano da una nuova fonte, i rifiuti organici provenienti dalla raccolta differenziata dei rifiuti domestici. Un nuovo impianto di produzione dovrebbe essere costruito nel settembre 2004. Operativo nel 2006, contribuirà a fornire i 160 autobus a metano che la flotta metropolitana di Lille dovrebbe avere entro la fine del 2005, che rappresenta più di un terzo della flotta. L'agglomerato dovrebbe inoltre dotare i servizi pubblici di 120 veicoli puliti (a gas ed elettrici) invece di veicoli a benzina o diesel. Infine, a lungo termine, la città spera di produrre entro il 2010 abbastanza carburante per tutti gli autobus. Per Sabine Germe, responsabile del follow-up generale del progetto Trendsetter Lille Métropole, "Il programma Civitas consente alle città che fanno ricerca insieme di essere innovative in relazione a ciò che esiste e alla legislazione, e di essere complementari nel fornire un messaggio comune: le città hanno una forza motrice e possono federare agenti di cambiamento, settore pubblico, aziende private, cittadini e politici ”.
Il programma CIVITAS ha istituito un programma per la valutazione e la diffusione delle esperienze, METEOR, e nell'ottobre 2002 ha creato il Forum CIVITAS. Questa piattaforma per lo scambio di buone pratiche tra esperti e funzionari eletti si riunisce una volta all'anno nelle città partecipanti al programma. Ciò rappresenta 72 città europee che agiscono per una mobilità urbana più sostenibile.

Leggi anche:  Lo scandalo delle auto elettriche: EV1, Hypermini, RAV4 EV

Sylvie Touboul
Fonte: http://www.novethic.fr/novethic/site/article/index.jsp?id=80542

Links:
Il sito web CIVITAS
Uno studio completo sul trasporto urbano

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *