Gli studiosi maledetti T2

Gli studiosi maledetto, escluso Ricercatori: Volume 2

Peter Lance
Lingua: Francese Editore: Editore Guy Tredaniel (febbraio 21 2005)
Collezione: I sopravvissuti cure illegali e proibiti
Formato: brossura - pagine 351
ISBN: 2844455727
Dimensioni (in cm): x 16 2 24 x

scienziato maledetto

Gli studiosi del libro:

Nikola Tesla, un ingegnere americano di origine serba, che è stato uno dei pionieri dell'elettricità e il promotore di corrente alternata oggi in tutto il mondo. È riuscito nei suoi esperimenti a produrre 40 metri di fulmine in un suono fragoroso e ha scoperto come utilizzare la Terra come una gigantesca presa elettrica per produrre energia elettrica in quantità illimitate. Dopo la sua morte, questa invenzione è stata nascosta e mai sfruttata.

Linus Pauling, biochimico americano di fama mondiale, Premio Nobel per la chimica 1954 e Premio Nobel per la pace 1963. Sebbene celebrato all'unanimità, fu improvvisamente criticato violentemente e inserito nella lista nera quando sviluppò la sua teoria secondo cui il cancro può essere sconfitto semplicemente assumendo vitamina C in dosi elevate. La professione medica è stata costretta ad ammettere il valore di questa vitamina, ma ha sconsigliato dosi elevate e ha ammesso solo piccole dosi senza alcun effetto terapeutico reale.

André Gernez, ex capo medico dell'ospedale Roubaix, che negli anni sessanta ha scoperto come fermare qualsiasi aspetto del cancro prendendo periodicamente un sedativo leggero comunemente usato per i bambini e senza presentare effetti collaterali. Sebbene abbia attirato l'attenzione del governo americano del Presidente Nixon per un po ', questa scoperta è stata alla fine soffocata in Francia e negli Stati Uniti

Gaston Naessens, inventore nel 1945 di un farmaco anticancro molto efficace, grazie a un microscopio rivoluzionario sviluppato da lui stesso. Fu processato e condannato in Francia per pratica illegale di medicina e nel 1964 dovette andare in esilio in Quebec, da dove continua a distribuire il suo prodotto in 80 paesi, nonostante i problemi che a volte creano per lui le autorità mediche canadesi. .

Leggi anche: Accuso l'economia trionfante

David Rees-Evans, guaritore gallese erede di una lunga tradizione familiare nella fitoterapia, che riuscì a distruggere i tumori cancerosi con impiastri vegetali. Nonostante vari processi, la sua notorietà dovuta al suo successo non ha smesso di diffondersi in Gran Bretagna e negli Stati Uniti. La pressione pubblica ha indotto il governo britannico a nominare una Commissione d'inchiesta ufficiale, ma la Commissione ha contestato i suoi risultati e ha cercato di screditarlo.

Jean-Pierre Maschi, un medico generico di Nizza che negli anni '60 scoprì che "l'inquinamento elettrico" era la causa principale della sclerosi multipla. Ha sviluppato un trattamento efficace per curarlo. I suoi numerosi successi gli valsero le prime pagine della stampa e un'accusa di pubblicità da parte dell'Ordine dei Medici, che lo colpì a vita. Indipendentemente da questa radiazione, ha continuato a trattare molti pazienti.

Paul Thépenier, ingegnere di arti e mestieri, specialista in sfruttamenti petroliferi, che ha scoperto prima della guerra del 1940 i mezzi per curare con successo la tubercolosi e il cancro grazie agli stampi di petrolio. Incoraggiato da un professore di medicina, fu in grado di eseguire prove di successo in un ambiente ospedaliero. Ma tutte le sue comunicazioni all'Accademia di Medicina furono ignorate e la sua scoperta fu trascurata.

Leggi anche: 6Clones olio vegetale Documentario

Pierre Delbet, capo chirurgo, membro delle Accademie di Medicina e Chirurgia, che ha scoperto durante la guerra del 14-18 anni l'effetto rigenerativo e antitumorale del cloruro di magnesio. Ha dimostrato la validità di questa terapia con numerosi esperimenti e con mappe che mostrano la frequenza molto più bassa di cancro in regioni ricche di magnesio, ma non è mai riuscito a convincere i suoi colleghi a proporre una politica preventiva sul cancro.

Auguste Lumière, co-inventore del cinema, che ha dedicato la seconda parte della sua vita alla ricerca medica molto avanzata e di successo, in particolare contro la tubercolosi. Autore di oltre 20 libri di medicina, creatore di 150 specialità farmaceutiche e una rinomata clinica di Lione che impiega 15 medici e 30 collaboratori, non ha mai potuto riconoscere ufficialmente il valore del suo lavoro e il suo lavoro è caduto nell'oblio.

Norbert Duffaut, chimico che ha scoperto il silicio organico nel 1957 e le sue proprietà terapeutiche e rigenerative. È stato in grado di fornire, durante i test ospedalieri, la prova della sua efficacia contro il cancro e le malattie cardiovascolari. Nonostante successi spettacolari e richieste ripetute, non è mai riuscito a ottenere l'autorizzazione all'immissione in commercio per il suo DNR come medicinale.

Leggi anche: L'impostazione verde

Jacques Benveniste, stagista ospedaliero, direttore della ricerca presso Inserm, che ha scoperto nel 1984 il fenomeno noto come "memoria dell'acqua", che spiega l'efficacia delle alte diluizioni omeopatiche (volumi acquatici in cui tutte le tracce del la molecola inizialmente diffusa è scomparsa). Ha spiegato il loro effetto con la trasmissione di informazioni impregnate, inoltre registrabili e trasmissibili via Internet. Sarà sempre ostracizzato dai cenacoli ufficiali fino alla sua morte nel 2004.

Louis Kervran, biologo che ha scoperto negli anni '60 la realtà delle trasmutazioni biologiche, vale a dire la trasformazione degli atomi all'interno degli organismi viventi, analoga alle trasmutazioni rivendicate dagli alchimisti medievali. (Ecco come le galline che non trovano calcare nel loro ambiente beccano le chiazze di mica che i loro corpi trasformano in calcare per costruire gusci d'uovo). Nonostante le numerose prove che ha portato di ciò che è stato chiamato dopo di lui "fusione fredda", il mondo scientifico rifiuta ancora di credere in questa possibilità che avrebbe aperto alla scienza ampi orizzonti energetici e biologici.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *