La sesta estinzione di massa


Condividi questo articolo con i tuoi amici:

La storia della vita sulla Terra testimonia cinque estinzioni di massa, i risultati di calamità naturali. I biologi stanno parlando di una sesta ondata di estinzione, un risultato dell'azione umana.

I tassonomi hanno già descritto quasi due milioni di specie. In realtà, il loro numero varia, secondo le stime, da 5 a milioni 100. 90 a 99% delle specie esistenti sul pianeta si estinse. La stragrande maggioranza è scomparsa come parte di un processo di estinzione naturale delle specie, a causa della durata limitata della loro esistenza biologica. Questa durata varia da un milione di anni nei mammiferi a undici milioni di anni nel caso di alcuni invertebrati marini. Oltre questa naturale estinzione naturale, la fauna ha subito cinque estinzioni di massa, durante le quali 50 al 95% delle specie esistenti è scomparso in un tempo storicamente limitato.

Secondo molti esperti, è in corso una sesta ondata di estinzione a causa del cambiamento climatico e ambientale e della scomparsa dei biotopi locali. Sulla base dell'attuale tasso medio di estinzione delle specie 40 al giorno, negli anni 16.000 scomparirebbe il 96% delle specie animali contemporanee, proprio come durante il periodo di disastrosa estinzione del Permiano. Gli scienziati stimano che la durata della vita delle specie tra i mammiferi e gli uccelli di oggi sia 100 1000 volte inferiore a quella delle forme fossili: sarebbe ora 10.000 anni. E se l'habitat continua a essere distrutto allo stesso ritmo, la durata di vita di queste specie sarebbe solo da 200 a 400 anni.

Fonte : © 2004 Centro internazionale per la ricerca scientifica

commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *