Motore ad acqua: fatti e risultati sul motore ad iniezione d'acqua

Motore ad acqua: fatti e risultati sul motore ad iniezione d'acqua: spiegazioni sugli effetti dei sistemi di iniezione ad acqua nei motori termici da Christophe Martz, ENSAIS ingegnere 2001 gennaio 2008

Questo articolo è una pagina di riepilogo sul doping dell'acqua tramite a Sistema Gillier-Pantone.

È stato scritto da Christophe Martz nel maggio 2007 in occasione del Conferenza stampa di Vitry sur Orne, correzione di bozze a gennaio 2008.

Questo spiega perché alcune idee in questa pagina sono state incluse in alcuni articoli di la rassegna stampa di Vitry.

Il doping dell'acqua Gillier Pantone: stato dell'arte

Diverse centinaia di motori industriali modificati in Francia, principalmente motori di trattori agricoli. Risultati variabili fino al 60% di riduzione dei consumi!

Dozzine di esempi sono disponibili nelle seguenti pagine: Risultati del doping dell'acqua Gillier Pantone

Inclusa questa pagina con 8 risultati crittografati con precisione.

Esempi: doping con acqua su un trattore Turbo Diesel recente.

Premere

Sono stati scritti dozzine di articoli sul processo di iniezione dell'acqua. Ci siamo raggruppati su forum quelli che siamo riusciti a recuperare: rassegna stampa gillier-pantone.

Di questi, qui ce ne sono tre particolarmente interessanti.

AutoPlus November 2005: articolo comparativo sui risparmiatori di carburante commerciali.

Test di un supporto antidoping su una BMW 520i.

20% di riduzione dei consumi ma aumento dell'inquinamento da particelle.

Scarica l'articolo

Analisi, sistema Gillier-Pantone in AutoPlus.

Azione AutoMoto gennaio-febbraio 2006: articolo completo sul "motore Pantone"

Test di un supporto antidoping su una Renault 21

Forte riduzione del fumo ma riduzione ridotta o assente del consumo

Scarica l'articolo

Analisi, sistema Gillier-Pantone in Action Auto Moto.

Numero impaurito 24 dicembre 2006 (rivista Cuma) http://www.entraid.com/

Analisi comparativa dei trattori 2 New Holland TM 155 e prove di carico. Motori recenti conformi allo standard antinquinamento Tier 2.

Consumo di carburante 25% sul test drive e coppia / potenza migliorate (fino a + 6%) sul test da banco.

Scarica l'articolo

Leggi anche, rassegna stampa in seguito all'allestimento di un doping da parte del municipio di Vitry sur Orne (seguito da un montaggio fatto dal Consiglio Generale della Mosella)

Iniezione d'acqua nei motori termici: applicazioni passate e presenti

Piccola storia di iniezione di acqua nei motori diesel

La tecnica è tutt'altro che recente, vedi il lavoro dell'ingegnere francese Clerget di 1901 che ha già permesso di migliorare le prestazioni dei motori diesel.

Pertanto, da 1901, Clerget scopre le virtù dell'iniezione di acqua nel diesel su motori ad alta compressione (da 19 a 1). Sul suo Vernet monocilindrico, la potenza passa da 14 a 30 ch quando iniettiamo acqua con gasolio e l'efficienza termica 2 è un salto in avanti altrettanto spettacolare.

Leggi anche:  Ipotesi sulla termolisi dell'acqua

Solo nel febbraio 1901 fu depositato il brevetto del motore Vernet (n. 308.376) con le seguenti affermazioni: Principio della decomposizione dell'acqua in ossigeno e idrogeno e combustione con olio pesante in presenza di elementi frazionamento di carburanti compositi; maggiore azione da parte di ossidanti aggiuntivi o da corpi in grado di fornire ossigeno per decomposizione; aggiunta di fluidi ausiliari sia ossidanti che combustibili. "

Fonti, analisi e download qui: storia dell'iniezione d'acqua nei motori.

Uso dell'iniezione di acqua per aviazione, Formula 1 e Rally

Utilizzato da 1942 nell'aviazione militare, quindi dalla formula 1 durante gli anni 80 e ancora attualmente in competizione nel Rally, mira a:

- Raffreddare i gas aspirati del turbocompressore aumentando così la velocità di riempimento e la potenza specifica (potenza in relazione alla cilindrata fissata dalle normative).
- Limitare l'auto-detonazione (fonte di detonazione e deterioramento del motore) aumentando "artificialmente" il numero di ottani
- Raffreddare le parti interne e permettere così di aumentare il sovraccarico del motore per un certo periodo di tempo.

Per saperne di più:

- Ipotesi sul ruolo dell'acqua in un motore
- Iniezione d'acqua su motori Mercedes Benz montati sul Messerschmitt
- Uso dell'iniezione d'acqua da parte di Renault Sport

Emulsione idrica: Aquazole ELF

Emulsione acqua-diesel (più o meno) stabilizzata (tensione attiva) che consente l'abbattimento di Nox, CO e sostanze incombuste (HC e fumi, ecc.) Durante l'utilizzo.

Leggi anche:  Ionizzazione del vapore acqueo

Si trova, mediante misurazioni effettuate su cicli standardizzati (...), per un combustibile EEG rispetto al combustibile diesel che entra nella formulazione dell'EEG:

- una riduzione delle emissioni di NOx dal 15 al 30%
- una riduzione di fumo e fuliggine dal 30 all'80%
- una riduzione delle emissioni di particelle dal 10 all'80%

Rispetto alla base “diesel”, c'è una leggera tendenza a ridurre i consumi energetici di circa il 2%, spiegabile con una combustione più completa degli idrocarburi in presenza di acqua e quindi con un leggero miglioramento dell'efficienza.

Per saperne di più:
- Aquazole dell'elfo
- Composizione ed evoluzione delle specie di particolato emesse dallo scarico di un motore diesel in funzione dei parametri del motore e della natura del carburante (in particolare l'iniezione di acqua).

Conclusione sull'iniezione d'acqua nei motori

In determinate condizioni, i contributi dell'acqua in un motore termico sono ampiamente dimostrati. Resta da capire quali sono i meccanismi fisico-chimici che possono entrare in gioco nel caso del doping dell'acqua attraverso un reattore Pantone poiché, se l'acqua può favorire la combustione, è e non sarà mai un combustibile nella sua forma H2O, poiché è la cenere della combustione dell'idrogeno!

Resta da vedere cosa succede per ottenere risultati così buoni!

Questo è l'argomento del seguente articolo intitolato: sintesi di tesi e ipotesi sull'iniezione d'acqua nei motori

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *