Solare condensato dall'idrogeno

Energia solare condensata o concentrata in idrogeno.

Parole chiave: idrogeno, H2, solare, termico, fotovoltaico, energia, pulita, pannelli, solare, rinnovabile, solare, raggi, inesauribile

Perché è interessante concentrare o “condensare” (termine abusivo) l'energia solare e più in generale le energie rinnovabili?

Ci sono principalmente due ragioni per questo: una causa temporale e una causa fisica.

a) Causa temporale.

Le unità di produzione di energia rinnovabile dipendono dai rischi climatici e soprattutto dai cicli giorno-notte. Così, una fonte di energia rinnovabile raramente raggiunge il suo massimo quando è più necessaria ... Esempio: i pannelli fotovoltaici che alimentano le lampadine, di notte non producono nulla (o quasi). È quindi necessario essere in grado di immagazzinare questa energia.

b) causa fisica.

Tutte le fonti di energia rinnovabile (o quasi) sono fonti energetiche diffuse, vale a dire che il loro potenziale energetico rispetto al bacino è relativamente basso.

Un semplice calcolo basato sul solare fotovoltaico ti permetterà di vedere più chiaramente.

  • un pannello solare m2 in media all'anno 1300 200 kWh elettrica o termica kWh circa. (vedere Deposito e potenziale solare in Francia)
  • un'auto media (elettrica in questo caso) necessita di 0,15 kWh meccanici per km percorso (basato su un consumo di carburante pari a 6L / 100 e un'efficienza del veicolo del 25%). Tenendo conto del rendimento del motore elettrico (80%) occorrono circa 0,19 kwhe per km.
  • Assumendo nessuna perdita di accumulo nelle batterie (la realtà è ben diversa): un m2 di pannello permetterebbe quindi al vagone di stoccaggio di percorrere 200 / 0,19 = 1052 km… o l'equivalente di 63 L di carburante.

Perché l'idrogeno solare?

Riassumendo dal paragrafo precedente: 1 m2 di pannello fotovoltaico produrrà, per un'auto elettrica, l'equivalente di 63 litri di carburante in un anno ... Questo è un periodo molto lungo per in definitiva abbastanza poca energia.

Gli svantaggi delle energie rinnovabili spiegati ai punti a) eb) mostrano chiaramente l'interesse a concentrare o condensare l'energia solare, soprattutto perché ci sono altri svantaggi per le energie rinnovabili.

Uno dei modi più interessanti per mettere a fuoco l'energia rinnovabile è la creazione di idogeno solare (dall'acqua il più delle volte) che non diventa più una fonte di energia ma un vettore ...

Altro:
- lavoro francese Jean Luc Perrier
- L'idrogeno solare: aspetti scientifici
- idrogeno solare Jean Luc Perrier

Leggi anche:  le turbine

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *