La Svizzera vuole sviluppare la sua produzione di energia elettrica di origine turbina eolica

Attraverso il programma SwissEnergy, la Svizzera punta a produrre 50 a 100 gigawattora (GWh) di elettricità grazie al vento di 2010. La quota dell'energia eolica nella produzione di elettricità cambierebbe quindi da 0,01% a 0,1% in sei anni.
Successivamente, la Confederazione vuole, tramite 2025, coprire l'0,5% del consumo nazionale di elettricità, 300 GWh, grazie al vento. Questo rappresenta il lavoro delle turbine eoliche 189 che potrebbero generare energia tra i centesimi 12 e 25 del franco svizzero (tra i centesimi 8 e 17)
kWh.

I siti selezionati per l'implementazione delle turbine eoliche sono numerosi: siti 96 in totale, compresi i siti "prioritari" 12 e siti 16 già esistenti nell'ambito di una pianificazione cantonale o comunale. La maggior parte di questi siti si trova sull'arco del Giura e sull'arco alpino.
L'energia eolica ha seguito un rapido sviluppo negli ultimi dieci anni in Europa. Pionieristica, la Germania ha più di turbine eoliche 7000. La sola regione tedesca del Baden-Württemberg produce 45 volte più energia della Svizzera. L'Austria, geograficamente paragonabile alla Svizzera, ha una potenza eolica 80 volte superiore. "La Svizzera deve quindi sviluppare il proprio potenziale di energia eolica", afferma Michael Kaufmann, capo del programma SwissEnergy e vicedirettore dell'Ufficio federale dell'energia (UFE).

Leggi anche: gas serra: le emissioni francesi indietro

Contatti:
- Ufficio federale dell'energia (UFE) -
http://www.suisse-energie.ch
Fonti: energia extra, informazioni presso l'Ufficio federale dell'energia
(SFOE) e SwissEnergy, 10 / 2004

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *