Scarica: EducAuto, tecniche di riduzione delle dimensioni

Sottodimensionamento dei motori per ridurre i consumi (ridimensionamento).

La politica di riduzione degli inquinanti emessi dal trasporto su strada negli ultimi trenta anni sta dando i suoi frutti e tende a limiti quasi asintotici che saranno raggiunti intorno a 2020.

La CO2 rimane esclusa da questi inquinanti regolamentati anche se è fortemente coinvolta nell'effetto serra che “intrappola” la radiazione solare e contribuisce al riscaldamento della terra.

Poiché le quantità di CO2 prodotte dipendono direttamente dalla massa di combustibile consumato, sono in costante aumento (previsione del + 20% entro il 2020) perché il traffico e le attività industriali continuano a crescere. La CO2 emessa è responsabile del 65% di questo effetto serra e il trasporto su strada produrrebbe un quarto delle emissioni globali di CO2: le case automobilistiche devono quindi partecipare al controllo di queste emissioni.

L'ACEA (Association of European Automobile Manufacturers) si impegna a ridurre le emissioni medie dei veicoli venduti in Europa a 140 g / km (1) per il 2008. Inoltre, si prevede di fare il punto sulle possibilità tecnologiche in 2003 e di considerare la possibilità di un impegno per il 2012 a 120 g / km.

Leggi anche:  CITEPA: l'inquinamento atmosferico da ufficio in Francia

di Michel MARTIN, High School Claveille, Périgueux, 28-05-2003

Visita il sito Web EducAuto.org e scarica altri documenti

Scarica il file (un abbonamento alla newsletter può essere richiesto): EducAuto: tecniche di ridimensionamento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *