Download: Onde, laptop e ratti: sintesi della tesi

Uno studio dell'Università Cattolica di Lovanio mostra che il tasso di mortalità dei ratti di laboratorio raddoppia se esposti alle onde dei telefoni cellulari e alle reti wifi.

Uno studio dell'Università Cattolica di Lovanio (UCL) citato martedì 24 giugno dal quotidiano belga Le Soir indica che il tasso di mortalità dei ratti di laboratorio raddoppia quando sono esposti alle onde dei telefoni cellulari e delle reti wifi.

Questo studio viene pubblicato quando una ventina di scienziati e oncologi hanno lanciato il 15 giugno a Parigi un appello per misure precauzionali nell'uso dei telefoni cellulari, in assenza di conclusioni scientifiche definitive sulla loro possibile pericolosità per Salute.

Il tasso di mortalità di tre gruppi di ratti sottoposti per 18 mesi a tre livelli di esposizione elettromagnetica utilizzati nelle tecnologie mobili era del 60%, contro il 29% in un gruppo di ratti "risparmiati", secondo lo studio belga , che costituisce la tesi di dottorato in scienze applicate difesa lunedì all'UCL da Dirk Adang.

Leggi anche:  Download: iniezione d'acqua: rapporto NACA del 1942

Altro:
- Onde, laptop, wifi e ratti sul forums
- la tesi completa

Scarica il file (un abbonamento alla newsletter può essere richiesto): Onde, portatili e ratti: sintesi della tesi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *