Studio sul telelavoro, lavoro a casa ecologica?

Condividi questo articolo con i tuoi amici:

Studio sul telelavoro. Relazione degli studenti di ingegneria ENSAIS

Di C.Martz e C.Stefani, dicembre 2000

Introduzione

Il telelavoro è spesso associato a valori come il ritorno in campagna, l'azienda per il tempo libero o la riconnessione con l'unità familiare. Per alcuni, è un vettore di insicurezza del lavoro, per altri, è l'espressione di una nuova divisione del lavoro nel settore terziario, anche una manifestazione dell '"impresa virtuale".

Il numero di telelavoratori è stimato in circa 16.000 in Francia. Si prevede che ci saranno circa X-XX telelavoratori 300.000. Tuttavia, la comparsa di nuovi fattori esterni, come un rapido cambiamento di mentalità, indurrebbe una crescita significativa di queste cifre, è lo scenario volontaristico. Lo sviluppo del telelavoro può quindi essere più importante in questo scenario. Con questo in mente, potrebbero esserci dei telelavoratori 2005 in Francia entro un decennio.

Cercheremo di definire esattamente cosa sia il telelavoro, la relazione tra dipendente e datore di lavoro che genera. Inoltre, vedremo quali problemi si incontrano quando si imposta il telelavoro in un'azienda e come risolverli.



Definizione di telelavoro

Dobbiamo prima notare la difficoltà di definire il telelavoro con precisione. Ecco alcune definizioni di telelavoro fornite da diversi attori o testimoni di questa nuova forma di organizzazione del lavoro:
- Il dizionario: "L'Organizzazione decentralizza i compiti, il lavoratore li realizza a distanza tramite l'uso delle telecomunicazioni. ".
- Quella data dalla Carta europea del lavoro a distanza: "Il lavoro a distanza è definito come un modo di lavorare al di fuori del proprio luogo di lavoro abituale solo attraverso le tecnologie dell'informazione e della comunicazione. Il lavoro a distanza ti consente di esercitare il tuo
dalla sua casa, dagli uffici condivisi decentralizzati o per diventare un lavoratore nomade. ".
- Quello dato dai telelavoratori stessi: "Offrire servizi di comunicazione usando soluzioni standard. Eseguire servizi essenzialmente da remoto, al fine di garantire prezzi competitivi.
- Una definizione legale: "Lavoro svolto da un gruppo di dipendenti, sia dal loro luogo di residenza o dalla loro residenza, che dipendono da uno o più datori di lavoro la cui sede legale è a una distanza dalla casa o almeno un telelocale. di 4km in linea d'aria e la cui attività
richiede l'uso dell'automazione dell'ufficio organizzata tramite le telecomunicazioni. ".

sommario

1. introduzione
2. Cos'è il telelavoro

2.1. definizioni
2.2. Le ragioni del telelavoro
2.3. Diverse forme di telelavoro
2.4. Aspetto hardware

3. Diversi aspetti del telelavoro
3.1. lo stato
3.2. Vantaggi e svantaggi del telelavoro
4. Gestione del telelavoro in azienda
4.1. Telelavoro e gestione
4.2. Attuazione del telelavoro
4.3. Risolvendo potenziali problemi

5. Συμπέρασμα

Scarica il file (un abbonamento alla newsletter può essere richiesto): Telelavoro, compiti ecologici?

commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *