Asian Tsunami

Pagina eccezionale dopo il disastro asiatico!

Promemoria della nuova scritta 28 / 12 / 04 (la conta dei morti era a 50 000)

“Come tutti saprete, pochi giorni fa nel sud-est asiatico, un violento terremoto ha scatenato uno tsunami di rara entità che ha colpito molti paesi costieri del Golfo del Bengala e dell'Oceano Indiano.

Tre giorni dopo il disastro, i fatti sono allarmanti: oltre 25 vittime "ufficiali" e oltre 000 dispersi. Diverse centinaia di turisti, compresi gli europei, devono essere considerati tra le vittime. E questo disastroso conteggio non è finito! Possiamo temere un bilancio finale di oltre 30 vittime!

Di quanto sarebbe ridotto questo numero se fossero state messe in atto un'efficace sorveglianza, lungimiranza e comunicazione? Tra qualche anno tali dispositivi saranno senza dubbio messi in atto, ma ciò dimostra, ancora una volta, la relativa incompetenza dell'uomo a intraprendere azioni preventive ... ma tali disastri mostrano anche la solidarietà di cui l'uomo è capace. Perché è solo in tempi di crisi ed emergenza? Il capitalismo individuale trionfante deve aver avuto qualcosa a che fare con esso! Sta a ognuno di noi invertire questa tendenza!

Diverse organizzazioni umanitarie francesi si moltiplicano le chiamate per le donazioni dopo il disastro maremoto in Asia:

Leggi anche: I costi medici e sociali di inquinamento urbano

- Il Francese Secours Populaire ha annunciato di aver erogato 100.000 euro in aiuti di emergenza. Le donazioni finanziarie, afferma l'organizzazione umanitaria, possono essere indirizzate il francese Secours Populaire BP 3303, 75123 3 Paris Cedex o sito www.secourspopulaire.asso.fr.

- L'organizzazione Azione contro la fame (ACF), presente dal 1996 in Sri Lanka, ha dovuto noleggiare un aereo cargo per portare tende, apparecchiature di comunicazione, generatori, attrezzature igienico-sanitarie. L'organizzazione dice "preoccuparsi di un prevedibile deterioramento della situazione nutrizionale". I controlli possono essere indirizzati all'ordine Azione contro la fame, 4 rue Niepce, 75014 a Parigi; CCP 28 20 W Parigi; donazioni sicure su internet www.actioncontrelafaim.org.

- L'ufficio dell'UNICEF a Parigi ha annunciato che le attrezzature di emergenza sono pronte per essere inviate in aereo dal suo centro di stoccaggio a Copenaghen. Donazioni Unicef ​​"emergenza terremoto Asia meridionale", BP 600, 75006 Parigi.

Leggi anche: Il Picco del Petrolio

- La croce rossa francese (CRF) ha dichiarato da parte sua che "trasmette" ai francesi l'appello della Federazione Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa che ha lanciato domenica un appello per raccogliere 5 milioni di euro per entrare aiuta circa 500.000 persone. Dona a Croce rossa francese "Asia Terremoto" BP 100, 75008 Parigi o www.croix-rouge.fr

- Il Comitato cattolico contro la fame e lo sviluppo (CCFD), che sostiene "per decine di associazioni locali, molte delle quali sono state duramente colpite da questo disastro", chiede di aiutare queste associazioni "in modo che possano rilanciare i loro programmi di lavoro il più rapidamente possibile". Donazioni CCFD, 4 rue Jean Lantier 75001 Parigi; assegni pagabili alla CCFD "Emergenza Asia"; Trasferimento CCP 46 00 F - Parigi.

- Il rilievo islamico francese ha erogato 200.000 euro per "pronto soccorso" e sta lanciando un appello per raccogliere un milione di euro. Donazioni al conto postale CCP 29 19 D Parigi o su Internet www.secours-islamique.org/dons.

Leggi anche: 2013 la fine del petrolio (Docu-fiction)

Grazie per loro!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *