Una multinazionale vuole spostare un ghiacciaio

Il progetto Pascua Lama è molto reale! Una multinazionale vuole spostare un ghiacciaio per placare la sua sete d'oro!

In un momento in cui l'acqua inizia a diventare un grave problema sul nostro pianeta, la compagnia orafa si propone, niente di più e niente di meno, che spostare un ghiacciaio per poter sfruttare in tutta tranquillità la miniera d'oro che si trova al di sotto. E questo, nonostante le decine di migliaia di cileni che vivono, in gran parte, sull'acqua fornita dal ghiacciaio.

Naturalmente, Barrick Gold Corp ha avuto cura di circondarsi di "specialisti" sulla questione.

Offre quindi un'alternativa "ambientale" accettabile. Infatti, per non sprecare una quantità d'acqua inestimabile, si prevede di tagliare enormi parti del ghiacciaio per poi spostarle in prossimità di un altro ghiacciaio in cui i blocchi dovrebbero confluire.

Inoltre, sarà conveniente deviare il fiume che rifornisce le popolazioni a valle, e installare un impianto di trattamento delle acque, proprio per continuare a fornire agli indigeni acqua "non inquinata".

Leggi anche:  Diesel: Renault e Peugeot-PSA uniscono le forze per sviluppare un motore ad iniezione d'acqua

Se le misure previste sembrano sulla carta abbastanza onorevoli, queste soluzioni non sono per niente di gradimento di alcuni esperti che ritengono che non sia possibile prevedere il comportamento di un ghiacciaio dopo l'intervento dell'uomo.
Nessuno può dire che il ghiaccio così spostato continuerà ad alimentare le falde acquifere, né il modo in cui reagirà il ghiacciaio “amputato”. Inoltre, pianificare la bonifica (per il consumo) di un fiume consapevolmente contaminato da varie sostanze tossiche (arsenico e metalli pesanti in particolare) può essere ad alto rischio in caso di malfunzionamento.

Se questo progetto dovrebbe fornire i suoi primi nugget 2009, le autorizzazioni cilena e argentina (la miniera si trova al confine) hanno già rilasciato gli accordi operativi, il sito sarà avviato dal primo trimestre del 2006. Inoltre, non sorprende che diversi le organizzazioni ambientaliste desiderano attirare l'attenzione del mondo su questo potenziale disastro ecologico.

Leggi anche:  Alghe anidride carbonica divorare

fonti: Rilascio et HoaxBuster

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *