Lampadina LED da esterno

Perché e come scegliere la giusta illuminazione a LED per esterni?

La primavera sta arrivando portando con sé la voglia di valorizzare gli esterni delle nostre case!! In attesa delle serate estive, questa è l'occasione per rivedere l'illuminazione di giardini, terrazzi e balconi. Ma come impostare un'illuminazione che sia ecologica ed economica, pur rimanendo efficiente?

L'importanza di avere un piano

Una volta deciso il tuo progetto di illuminazione, potresti essere tentato di procedere direttamente all'acquisto e all'installazione dell'attrezzatura. Tuttavia, davanti alle tante scelte possibili, un momento di riflessione può rivelarsi vantaggioso per la tua futura installazione!!

Come primo passo, è essenziale determinare lo scopo delilluminazione esterna che stai per implementare. Un'installazione destinata ad illuminare un percorso regolarmente utilizzato di notte non avrà le stesse caratteristiche di alcune luci d'atmosfera per esaltare la decorazione esterna. Nel primo caso, dovrai optare per una soluzione di illuminazione sufficientemente potente da consentire una buona visibilità agli utenti. Nel secondo caso ea seconda della durata di utilizzo delle lampade, sarà fondamentale favorire una soluzione illuminotecnica a basso consumo.

Anche la posizione dell'illuminazione sarà un elemento chiave da considerare. Quindi per illuminare un luogo all'aria aperta, o in una zona umida, sarà fondamentale privilegiare una soluzione impermeabile e materiali solidi. Anche i fissaggi dovranno essere progettati per resistere alle intemperie. Per quanto bella sia la tua nuova ghirlanda di LED, se vola via alla prima raffica di vento, può diventare rapidamente problematica.

Leggi anche:  La caldaia termodinamica ibrida Boostheat per risparmiare energia

In generale, la tua soluzione di illuminazione deve essere conforme alla norma NFC 15-100 che regola gli impianti elettrici a bassa tensione in Francia.

Ma allora quali sono i diversi tipi di illuminazione e quali sono i loro usi preferiti?

Troverai un'ampia varietà di soluzioni di illuminazione a LED per esterni!!

Possiamo citare ad esempio l'intramontabile lampione da giardino. Sono disponibili in tutte le dimensioni e forme. Da conficcare nel terreno, o dotati di un proprio sistema di fissaggio le possibilità sono molteplici. In questa categoria possiamo citare anche il paletto luminoso che è molto simile. Questo tipo di illuminazione sarà particolarmente adatto per illuminare i tuoi percorsi o delimitare un percorso. Saranno generalmente associati a una soluzione di sensori che consente di accenderli in base alla luce esterna.

Anche i faretti/proiettori per esterni sono relativamente noti. Consentono l'illuminazione di un'area specifica del tuo terreno, con un'elevata intensità luminosa. Si trovano spesso per l'illuminazione di cancelli o ingressi. A questo tipo di illuminazione sono spesso associati un rilevatore di movimento e un timer in modo da consentire l'attivazione del sistema in caso di solo passaggio. La lampada da parete per esterni funziona in modo simile, ma spesso fornisce un'intensità luminosa inferiore.

Leggi anche:  Calce materiale da costruzione

Un po' più estetiche, ci sono soluzioni di illuminazione da incasso. Quest'ultimo può altrettanto facilmente delimitare un vialetto, illuminare un ingresso, un terrazzo o anche un balcone. Tuttavia, la loro installazione e manutenzione possono essere più complicate da implementare!!

Per l'illuminazione d'atmosfera sarà possibile optare per ghirlande, lanterne o lampade da terra. Questo tipo di illuminazione richiede meno energia e spesso sarà possibile optare per una soluzione solare per evitare di dover collegare l'illuminazione alla rete elettrica. Dovrai invece dedicare particolare cura ai sistemi di fissaggio di queste diverse soluzioni. Controllare la loro tenuta aumenterà anche la loro durata !!

Infine, negli ultimi anni la striscia LED tende a trovare posto negli esterni. Può seguire facilmente i contorni degli elementi della casa, le ringhiere delle scale o addirittura attaccarsi ai tuoi mobili da giardino. Venduto al metro, sotto forma di rotoli, in linea di principio è relativamente facile da segnare. Questo tipo di illuminazione si adatterà senza difficoltà alla tua soluzione di approvvigionamento energetico. Ricoperto da uno strato di silicone impermeabile, ha generalmente una buona resistenza agli agenti atmosferici e all'umidità.

Leggi anche:  Accumulo di calore mediante cristallizzazione di acetato di sodio (cambiamento di fase)

E il lato ecologico in tutto questo?

In termini di design e tipologia di lampada scelta, l'impatto ecologico tra due diversi modelli rimane piuttosto contenuto. È possibile prediligere i materiali solidi per prolungare il più possibile la vita dell'impianto di illuminazione, ma è dalla parte delle lampadine e della domotica che si può fare la vera differenza!!

L'utilizzo di una lampadina a led riduce notevolmente i consumi energetici, risparmiando fino al 90% rispetto alle lampadine a filamento, bandite dalla vendita in Europa dal 2012!! Queste lampadine ora esistono in diversi modelli e sono generalmente compatibili con tutte le soluzioni di illuminazione sopra menzionate.

È inoltre essenziale prevedere un tipo di accensione adatto all'uso del sistema di illuminazione. Interruttori, timer, rilevatori di movimento, sensori di luce, tutte queste soluzioni vanno considerate e scelte per ottimizzare la qualità dell'illuminazione in base alle esigenze!!

Infine, anche l'inquinamento luminoso è importante da tenere in considerazione. Illuminare le aree chiave dei tuoi esterni può essere essenziale, ma la tua installazione deve rimanere ragionevole per non disturbare l'ecosistema della tua terra. Per saperne di più su questo argomento, non esitate a consultare il seguente video:

Qualche domanda? Visita il forum casa, elettricità e illuminazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *