Download: valutazioni del ciclo di vita dei biocarburanti: comunicazione e polemiche

Comunicazione e controversia sulle valutazioni ecologiche, le competenze in questione pagine .pdf 25 pubblicati 08 / 2008.

Introduzione

Possiamo chiamarla manipolazione dell'opinione? Tuttavia, da quattro anni sono in atto straordinarie tattiche di pressione per ritardare il lancio dei biocarburanti di prima generazione. L'attacco proviene tanto dalle compagnie petrolifere quanto dall'agricoltura verde. I biocarburanti di prima generazione sarebbero altrettanto nocivi, se non di più, della benzina e del petrolio diesel. Inoltre, questa produzione farà morire di fame i paesi poveri. Da leggere per intero
dispacci e varie posizioni assunte, viene messo in discussione lo studio ADEME realizzato nel novembre 2002 da Sté Ecobilan e dalla società "PriceWaterhouseCoopers".

I risultati secondo questo studio da un punto di vista energetico

La resa energetica definita come rapporto tra l'energia restituita e l'energia non rinnovabile mobilitata per i settori di produzione di etanolo da grano e barbabietola è 2 contro l'efficienza del settore benzina di 0,87.
· L'efficienza energetica dei canali di ETBE grano e barbabietola è di circa 1 contro un rendimento di MTBE muoiono 0,76.
· Infine, il dado FAME ha un'efficienza energetica elevata vicino al 3, rispetto alle prestazioni di 0,9 diesel.

Leggi anche:  Informazioni sulle proprietà giganteus Miscanthus cultura e

I risultati sull'effetto serra

Sempre secondo questo studio, dal punto di vista dell'equilibrio dei gas serra, anche i canali di produzione dei biocarburanti mostrano un guadagno significativo rispetto ai canali dei combustibili fossili.
· L'impatto sull'effetto serra del settore benzina è circa 2,5 volte maggiore di quello dei settori etanolo, considerando l'ipotesi di combustione totale dei combustibili che si traduce in un risparmio di circa 2,7 tonnellate CO2 equivalente / tonnellata per lo scenario attuale.
· Il settore del diesel di gas a effetto serra di bilancio è di circa 3,5 volte che i canali vome, un guadagno di 2,5 CO2 equivalente tonnellate / t.

I rapporti riguardanti lo studio dei settori attuali mostrano anche un buon posizionamento attuale dei settori del girasole e della colza (EMHV) rispetto ai settori di produzione di biocarburanti di etanolo ed ETBE.

Altro:
- Altri download sul tema dei biocarburanti
- Forum biocarburante

Leggi anche:  Download: I paradisi fiscali, JC Juncker e il Lussemburgo FR2

Scarica il file (un abbonamento alla newsletter può essere richiesto): le valutazioni del ciclo di vita dei biocarburanti: comunicazione e polemiche

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *