La centrale elettrica: una nuova fonte di energia

Alberi: meglio dei pannelli fotovoltaici!

Ci sono circa dieci anni, i ricercatori sono riusciti a produrre energia elettrica, chiedendo lame di rame fettine di limone. Oggi sarebbe possibile estrarre alberi energia elettrica in situ, semplicemente impiantando elettrodi.

Negli Stati Uniti, un team di ricercatori provenienti da una società privata, la società MagCap Massachusetts produttrice di componenti, ha lavorato su un metodo in grado di sfruttare direttamente gli alberi di centrali elettriche.

Per convincersi dell'esistenza di una tale fonte di energia, offrono un semplice esperimento realizzabile in casa: Prendere un chiodo in alluminio e premere 3 cm in un tronco d'albero. Dai un palo metallico in rame e spingerlo ventina cm suolo. Collegare entrambe le estremità per un voltmetro convenzionale e troverete che una tensione 0,8 1,2 per certificare volt di energia elettrica coinvolto.

Leggi anche: Celle solari come energia alternativa

Ma se vogliamo sfruttare questa energia, vale a dire se sostituiamo il voltmetro ad esempio con un diodo a emissione di luce della stessa tensione, allora non produce luce. Il problema è che l'energia elettrica dell'impianto è instabile e non sfruttabile come lo è, secondo Gordon W. Wadle, un ingegnere di Thomson, che ha sviluppato il processo in collaborazione con MagCap Engineering. Devi essere in grado di memorizzarlo e quindi ripristinarlo.

In particolare il circuito composto di condensatori collegati in serie ed in parallelo è in grado di accumulare energia elettrica in batterie al nichel-cadmio, che sono in grado di pilotare diodi emettitori di luce fino volt 2,1. I ricercatori hanno già potuto fare alcune osservazioni interessanti in particolare che l'energia elettrica prodotta dagli alberi è maggiore in inverno che in estate.

A questo punto, rimangono molte domande sul potenziale di una tale tecnica. Quanta elettricità può produrre un albero? L'assemblaggio non è inquinante per trasferimento di metalli dagli elettrodi sull'albero o sulla terra? Molti vedono nel brevetto depositato da MagCap un futuro luminoso, con applicazioni come la fornitura di pannelli elettroluminescenti o anche la fornitura di illuminazione pubblica o luci di sicurezza e perché non in questo periodo natalizio gli abeti alimentano le proprie ghirlande ...

Leggi anche: Aggiornamento del sito

David Lefebvre

Visita il sito Web MagCap

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *