L'aria pulita è un obbligo biblica

"Gli ambientalisti che combattono l'inquinamento atmosferico e il riscaldamento globale hanno scoperto nuovi alleati tra gli evangelici", ha detto il New York Times. Con imprevisto vigore, la National Association of Evangelists, un'organizzazione no profit e convinta sostenitrice del Partito Repubblicano, che rappresenta 45 chiese e 000 milioni di persone in tutta la nazione, vuole fare pressione sul Congresso affinché approvare leggi che controllano le emissioni di carbonio. Per gli evangelisti, in effetti, la protezione del pianeta fa parte degli insegnamenti della Bibbia. Secondo Genesi, "Dio mise l'uomo nei giardini dell'Eden per prendersi cura di lui", cita Richard Cisik, vicepresidente dell'associazione, che specifica: "Ecco perché dobbiamo aggiungere la nostra voce al dibattito. "

"C'è sempre un passaggio nella Bibbia che contraddice un altro", afferma James Inhofe, eletto repubblicano dell'Oklahoma e presidente del comitato per l'ambiente del Senato, che dubita che i cambiamenti climatici siano collegati all'attività umana. Quest'ultimo, tuttavia, prende sul serio le parole dell'associazione, "a causa del suo impatto sulle persone che, in generale, votano repubblicane".

Leggi anche: La guida pratica per lo sviluppo sostenibile pubblicato da ADEME

"Gli evangelisti possono influenzare il Congresso e, se il loro interesse per il riscaldamento globale aumenta, il senatore Inhofe dovrà ascoltarli", ha dichiarato John Green, leader di un think tank su religione e vita pubblica. Tuttavia osserva che "agli evangelisti non piacciono i difensori dell'ambiente".

Fonte

Nota sull'econologia: nessun commento!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *