Ottawa mancherà i suoi obiettivi di riduzione dei gas serra dal Protocollo di Kyoto

Il Canada probabilmente mancherà di gran lunga i suoi obiettivi di Kyoto, ha ammesso per la prima volta giovedì il Ministero delle risorse naturali.

Il dipartimento ha confermato le dichiarazioni del viceministro George Anderson dicendo che sarebbe sorprendente se il Canada potesse anche rispettare i due terzi dei suoi impegni. Il signor Anderson aveva espresso i suoi dubbi in una conferenza in Australia quasi tre mesi fa. I suoi commenti non erano mai stati riportati dalla stampa in Canada, ma furono raccolti da uno specialista di Washington, l'Energy Daily. "Come molti altri paesi, il Canada sta affrontando una sfida molto grande e le osservazioni del viceministro sono quindi coerenti con la situazione attuale", ha detto giovedì il portavoce del ministro delle risorse naturali Ghyslain Charron.

Il signor Charron ha aggiunto che il governo intende "continuare a lavorare con la comunità internazionale, l'industria, i vari livelli di governo, le comunità e tutti i canadesi per ridurre le emissioni di gas serra (GHG)". Secondo Matthew Bramley del Pembina Institute, un think tank ambientale, è chiaro che la strategia del governo di adottare misure volontarie non funziona.
I delegati di 180 paesi che si sono incontrati nel 1997 a Kyoto, in Giappone, hanno deciso di ridurre sei gas a effetto serra del 5,2% tra il 2008 e il 2012, rispetto ai livelli del 1990. Canada si era personalmente impegnato a una riduzione del 6%. Ma in realtà, le emissioni di questi gas sono aumentate del 20% in Canada dal 1990.
Tuttavia, il signor Bramley ha elogiato le dichiarazioni del signor Anderson, e ha persino trovato "rinfrescante" sentire un'onesta ammissione che "il Canada non sta facendo abbastanza per raggiungere i suoi obiettivi di Kyoto".

Leggi anche:  La fabbrica GHG

Secondo lui, se il governo ha difficoltà a raggiungere i suoi obiettivi è perché teme di pagare un prezzo politico per l'adozione di leggi vincolanti.

Fonti: Canadian Press, 02 / 12 / 2004
Editore: Marianne Lancelot, OTTAWA,
st-cafr@ambafrance-ca.org

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *