Una pipeline 4.000 km ad ovest di trasporto del gas verso la Cina orientale

La costruzione di un gasdotto lungo 4.000 km per il trasporto di gas naturale dalla Cina occidentale (giacimento di petrolio Tarim nello Xinjiang) ad est (Shanghai) è uno dei dieci progressi tecnologici più significativi della Cina nel 2004.

La regione autonoma dello Xinjiang costituisce la più grande riserva di gas naturale in Cina con 229 miliardi di m3. Il gasdotto collega questa regione occidentale con le città costiere dove la domanda di energia è molto elevata. Più che un vero progresso tecnologico, la costruzione dell'oleodotto fa parte della campagna per lo sviluppo delle regioni della Cina occidentale guidata dal governo.

Fonti: Accademia delle scienze della Cina,
http://english.cas.cn/eng2003/news/detailnewsb.asp?InfoNo=25329

Leggi anche: La conferenza di Montreal: un passo decisivo per il futuro del protocollo di Kyoto

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *