Mobili e complementi d'arredo ecologici, come orientarsi?

Adottare mobili o design d'interni (come la decorazione d'interni o i divani) rispettosi dell'ambiente sta diventando una preoccupazione sempre più presente nella mente dei francesi! Tuttavia, una volta presa la consapevolezza, a volte è complesso trovare le giuste soluzioni per arredarsi in modo ecologico e sostenibile, restando alla moda e senza vedere aumentare notevolmente il budget.

Perché adottare mobili ecologici?

Quando si parla di mobili, è difficile non avere subito in mente i pochi colossi nella vendita di mobili. Tuttavia, questi grandi fornitori di elementi d'arredo contribuiscono in diversi modi all'inquinamento del nostro pianeta. Innanzitutto attraverso il trasporto di questi mobili, spesso progettati all'estero per poi essere spediti nei vari punti vendita di questi marchi. Questo trasporto contribuisce ad aumentare le emissioni di carbonio dannose per l'ambiente.

Pertanto, in una valutazione del carbonio effettuata nel 2009, Ikea ha stimato le proprie emissioni per la Francia a 520 tonnellate di CO000 equivalente. Più di recente, il gigante sembra volersi impegnare per la neutralità carbonica, ma essendo quest'ultima prevista per il 2, l'inquinamento da trasporto di mobili ha ancora un brillante futuro davanti. Inoltre, le emissioni di carbonio legate al trasporto di mobili hanno rappresentato solo il 2040% dell'impronta di carbonio totale di Ikea in Francia. La maggior parte (stimata al 15%) è attribuibile al movimento di molti consumatori per recarsi in negozio.

fonti: Articolo Tribune: Ikea France rivela la sua impronta di carbonio

Ma questo non è l'unico inconveniente di questo mobile da catena di montaggio. Si possono anche evidenziare i materiali utilizzati nella progettazione di questi mobili. Gli agglomerati, che rappresentano un'ampia quota di mercato per questi marchi, presentano diversi svantaggi per il consumatore. Innanzitutto dal punto di vista della loro mancanza di solidità. Pertanto, i mobili difficilmente resisteranno allo spostamento o allo smantellamento per un trasloco. D'altra parte, sono spesso antiestetici o rapidamente fuori moda, il che non contribuisce alla loro durata, soprattutto perché sono difficili da personalizzare o modificare.

Leggi anche:  Sapone naturale senza sprechi migliore per la tua salute e il pianeta

Pertanto, è spesso interessante acquistare mobili di qualità, più costosi e più durevoli, e non affrettarsi sui primi prezzi di importazione dall'altra parte del mondo. Avrai un'ampia scelta, ad esempio, di qualità con un divano Maisons du Monde molti modelli dei quali sono prodotti localmente, in Europa (Portogallo, Bulgaria, ecc.) e in legno certificato FSC. Ogni scheda prodotto indica l'origine del prodotto e i criteri ecologici… ricordati di controllare prima di acquistare.

Infine, i mobili di fascia bassa contribuiscono attivamente all'inquinamento interno degli alloggi in cui sono installati.

Cos'è l'inquinamento indoor nelle abitazioni?

Spesso trascurato, o sottovalutato, inquinamento indoor nelle case è un problema tanto importante per la nostra salute quanto il inquinamento dell'aria esterna !! È in gran parte legato ai VOC (composti organici volatili) che si trovano in grandi quantità nelle nostre case. Ma allora cosa c'entra con i mobili?

Video che presenta i pericoli dell'inquinamento indoor:

I COV sono un gruppo di sostanze volatili che partecipano attivamente all'inquinamento atmosferico. Si possono citare in particolare butano, toluene, etanolo, acetone oppure benzene, che sono i più noti. Queste sostanze si trovano in molti prodotti di uso quotidiano, dalla pittura murale ai prodotti per la casa, compresi i deodoranti. Ma sono emessi anche dai legni agglomerati utilizzati per costituire l'arredo interno.

Leggi anche:  Guyana e cercatori d'oro, la legge della giungla, articoli e rassegna stampa

Se il livello di COV presenti nelle vernici e nei prodotti da costruzione è monitorato e limitato dalla normativa in vigore, non c'è nulla che possa controllarlo quando si parla di mobili. In effetti, l'etichettatura che tenga conto di queste sostanze nocive è oggetto di discussione da diversi anni, ma non sembra essere stata resa efficace. I consumatori devono quindi fidarsi del marchio per integrare questi elementi nel loro approccio. CSR (Responsabilità Sociale d'Impresa). Un problema tanto più importante da tenere in considerazione quando sappiamo che questi materiali agglomerati costituiscono gran parte dei cataloghi di arredo delle camerette dei bambini, e si trovano nella maggior parte dei nostri divani!

Quali sono quindi le alternative di arredo ecologico?

Per fortuna esistono soluzioni per arredare i tuoi interni nel rispetto dell'ambiente! E siccome il miglior rifiuto è quello che non produciamo noi, una prima alternativa al nuovo è andare in un centro di raccolta differenziata per trovare magari un mobile di seconda mano che soddisfi le tue esigenze. Emmaüs rimane la rete più conosciuta con quasi 300 gruppi sparsi in tutta la Francia. Ma il concetto si sta sviluppando rapidamente ed è probabile che altri centri di risorse si trovino vicino a casa tua.

sito Tetti alternativi offre, ad esempio, una directory e una mappa dei centri di risorse in Francia:

Sono sempre di più le iniziative anche nel recupero e nel riciclo dei mobili. Quindi abbiamo un esempio interessante con la costruzione di nuovi mobili utilizzando legno proveniente da mobili fuori uso:

L'acquisto di mobili aggiornati ha diversi vantaggi. Uno dei più importanti è quello di essere una soluzione locale, che ti farà risparmiare un lungo trasporto consentendo al tempo stesso di assumere un artigiano della tua regione. Tuttavia, se si preferisce rivolgersi a un nuovo prodotto, è comunque possibile contattare un ebanista o un falegname della propria regione. Ricordati di verificare che il legno nuovo utilizzato per la costruzione dei tuoi nuovi mobili sia conforme allo standard FSC!

Infine, un'ultima alternativa è aggiornare i mobili da soli. Vedi di costruirlo da zero!! Per ridurre il costo della ristrutturazione o della costruzione, valuta se qualcuno intorno a te si è sbarazzato di un mobile che potresti riparare. Legna palette è anche un'opzione economica e ti consente di costruire mobili di ogni tipo per i tuoi interni.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *