Energie Future, la soluzione mix energetico

Un mix energetico per sostituire il re del petrolio?

Sulla fine del petrolio, molto più del suo esaurimento, attualmente abbiamo almeno una certezza: il re del petrolio ha e probabilmente non avrà un principe, vale a dire un successore così onnipresente nella nostra vita.

In effeti; non esiste una risorsa naturale così abbondante e facilmente sfruttabile (in tutte le fasi di sfruttamento) come il petrolio.

Naturalmente, ci sono la idrati di gas compreso il seppellimento il deposito ammonterebbe a 4 volte il giacimento petrolifero terrestre (brrr fa freddo alla schiena per effetto serra): ma questi idrati non sono utilizzabili… per il momento.

Il futuro energetico dell'umanità sarà costituito da un mix di diverse soluzioni scelte in base all'ambiente e alla natura del loro utilizzo con un denominatore comune: la parsimonia energetica.

Un popolare falsi ragionamenti

Prima di affermare alcune delle alternative più promettenti al petrolio, vorremmo menzionare un fatto critico.

Un ragionamento pseudoscientifico molto comune (e che ai giornalisti piace fare o ripetere) è confrontare UNA SOLUZIONE SINGOLA (esempio: bioetanolo) con LA SOLUZIONE OLIO e dire che poiché QUESTA SOLUZIONE UNICA non può sostituire il petrolio allora deve essere abbandonato. Il confronto esiste anche tra le turbine nucleari ed eoliche (anche se in questo caso è un po 'più giustificato perché le turbine eoliche sono attualmente redditizie solo grazie ai sussidi).

Quindi se l'efficienza energetica di una soluzione alternativa deve essere IL fattore principale nella scelta di sviluppare questa soluzione, giustificare l'abbandono di una soluzione perché da sola non può sostituire tutto il nostro fabbisogno di petrolio è anti-comportamento. -scienfic!

Ad esempio, un biocarburante con una resa energetica inferiore all'unità come l'etanolo di mais ad esempio, è un'eresia che deve essere abbandonata immediatamente, vedere Eco Balance di etanolo in discussione).

Leggi anche:  Cool Earth per la lotta contro il riscaldamento globale?

Il futuro energetico dell'umanità potrebbe (dovrebbe?) Consistere in una moltitudine di soluzioni! E questo è molto probabilmente ciò che accadrà tranne che per una grande sorpresa geologica o tecnologica ...

idee di miscelazione o futuro mix energetico

Ne abbiamo appena parlato, a meno che non ci sia una sorpresa tecnologica, il petrolio probabilmente non sarà mai sostituito da una singola fonte come molti vogliono fare.

Crediamo che la soluzione sarà un patchword di soluzioni, insomma una miscela a seconda della natura dell'utilizzo e dell'ambiente.

Piccolo orizzonte senza dimenticare che, più una soluzione è breve e semplice, più sarà ecologica.

Il solare a concentrazione

La solare a concentrazione consiste nel produrre elettricità trasformando la radiazione solare in elettricità tramite un fluido idoneo in un ciclo termodinamico (motore striling, turbina a vapore).

Le centrali a concentrazione sono molto più interessanti in termini di resa (da 3 a 5 volte superiore !!) rispetto ai pannelli fotovoltaici, la cui redditività finanziaria è legata solo alla politica dei sussidi. Eppure nel 2008 sono state costruite ancora più centrali elettriche basate su pannelli solari fotovoltaici rispetto alla concentrazione la cui tecnologia è ancora provata.

Questo non è il caso della concentrazione solare che può produrre energia competitiva in modo che il progetto sia ben pensato.

La concentrazione solare permette anche di produrre l'idrogeno solare, l'unico idrogeno veramente pulito (in attesa dell'ipotetico controllo della fusione calda).

Leggi anche:  L'idrogeno solare: tecnica e consulenza economica

Di più: la progetto DESERTECIl lavoro di JL Perrier con l'eliostato o la sintesi su motori solari

Metodo BiomassToLiquid (BTL): la liquefazione di biomassa.

Questo processo, piuttosto complesso e ancora in fase di sviluppo, può essere molto interessante in caso di utilizzo di scarti o di colture con elevata creazione di sostanza secca (miscanto vedi sotto) al fine di ottenere un combustibile liquido più facile da usare o trasportare.

Altro: liquefazione da CEA, il processo Fischer-Tropsch o Olio Laigret di fermentazione batterica

Processo ChemicalToLiquid (CtL): liquefazione di un composto inorganico, come i rifiuti chimici (termine proposto da Econologie.com)

Scopri di più: di recente una società da annunciare per poter fareetanolo con vecchi pneumatici.

Processo FossilToLiquid (FtL): liquefazione di combustibili fossili solidi o gassosi

Questa non è una soluzione per il futuro, ma la ricerca in questo settore potrebbe applicarsi a soluzioni per il futuro.

E: il metodo Fischer Tropsch potrebbe applicarsi al legno. Allo stesso modo, la liquefazione del gas naturale potrebbe essere applicata al biogas.

Energia termica dei mari o ETM

Soluzione estremamente sconosciuta che consiste nello sfruttare il delta di bassa temperatura tra la superficie e il fondo oceanico attraverso un ciclo termodinamico che potrebbe essere semplicemente paragonato ad una pompa di calore invertita.

Il suo potenziale è immenso e da solo potrebbe coprire attualmente più del 130% del fabbisogno elettrico dell'umanità!

È quindi una soluzione molto promettente per il futuro.

Altro: energia termica dei mari e degli oceani

I biocarburanti di terza generazione

Il percorso attuale più promettente è quello delle microalghe oleose che hanno un potenziale da 42 a 140 L per ha e all'anno e questo su superfici non agricole, cioè che non influenzano la capacità agricola di cibo. Di recente abbiamo avanzato l'idea di distinguere i biocarburanti biocarburanti.

Leggi anche:  torre solare vortex: principio

Queste microalghe può anche essere usata per catturare la CO2 in stretta ciclo e quindi rendere proprie centrali termoelettriche a CO2.

Potremmo anche immaginare culture galleggianti sui mari e gli oceani, se necessario !! Un po 'come gli stagni di piscicoltura "galleggianti" ...

Per saperne di più: leggere il file su I biocarburanti di futura generazione di 3ieme ou biocarburanti alghe e centrale elettrica verde.

Le piante a crescita rapida

Miscanthus, Sorgo, Bosco ceduo a rotazione molto breve (TTCR) ...

Dozzine di specie di piante terrestri a crescita molto rapida potrebbero sostituire molto facilmente i combustibili solidi come il carbone o persino la legna da ardere. Questa biomassa potrebbe anche essere utilizzata per essere liquefatta per l'uso nei trasporti.

Una delle piante più promettenti è senza dubbio la miscantoOppure erba elefante è possibile trovare maggiori dettagli a pagina download su biomasse.

E infine, impara a sprecare meno energia

Questo è il denominatore comune di tutte queste fonti energetiche: dovremo reimparare a consumare seriamente meno energia, o meglio consumare meglio l'energia.

Vale a dire creare più ricchezza e crescita con meno energia (cioè migliorare l'intensità energetica).

Conclusione: non è solo l'energia che si esaurisce!

Questo è ciò che, fine 2008 vediamo soluzioni sostenibili per le alternative attualmente in corso di attuazione.

In effeti; il lettore attento avrà notato che né l'eolico né il solare fotovoltaico compaiono in questa classificazione, e per una buona ragione: a nostro avviso non sono vere soluzioni sostenibili. Il loro potenziale "econologico" è attualmente troppo basso.

Ora, se l'esaurimento delle risorse energetiche è presente nella mente di tutti, non è l'unica risorsa che si sta esaurendo. I metalli sono anche preoccupati per l'esaurimento...

Per saperne di più: visita su nos forums

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *